Mercoledi 23 agosto 2017 04:16

Benitez: «Michu sta per tornare. Il Wolfsburg? E’ simile a noi»




All'indomani del sorteggio dei quarti di finale di Europa League, che ha opposto il Wolfsburg al Napoli, il tecnico azzurro Rafa Benitez ha commentato l'esito dell'urna ai microfoni di Radio Kiss Kiss. «Abbiamo un piccolo vantaggio a giocare la seconda in casa - ha dichiarato l'allenatore -. Incontreremo una squadra fortissima, seconda in Bundesliga. Possono disporre di calciatori in grado di fare la differenza». Napoli e Wolfsburg, due squadre votate all'attacco che giocano con il 4-2-3-1. Per Benitez non è sbagliato paragonarle: «Dal punto di vista del gioco, è possibile fare un parallelo tra noi e loro. In Bundesliga si gioca all'attacco, non è solo una particolarità del Wolfsburg». La sfida contro i tedeschi si giocherà ad aprile. Prima di allora, il Napoli dovrà rialzare la china in campionato, a partire dalla gara di domani contro l'Atalanta al San Paolo. «All'andata fu una partita incredibile. Subimmo goal dopo aver controllato la partita, sbagliando poi tante occasioni» ha ricordato il tecnico, che ha poi aggiunto «non ho sentito Reja, parleremo dopo la partita. Ha grande esperienza, saprà come risollevare gli orobici». Oggi è il compleanno di Michu. Benitez ha rivelato che il momento del suo rientro non è lontano, «sta facendo la fisioterapia in Spagna - ha spiegato l'allenatore -, è sotto il controllo dei nostri dottori. Dopo la sosta per le nazionali tornerà da noi e vedremo come sta». Oramai la stagione sta per entrare nella fase decisiva, Benitez si è mostrato ancora una volta ottimista: «Ad aprile abbiamo tante partite, è un mese speciale per me. In Spagna si dice "Se ad aprile semini bene, a maggio raccogli bene", speriamo sia così». Chiosa sulla visita di Papa Francesco a Napoli: «La visita del Papa è sempre un'emozione. Il Pontefice ha mostrato la sua sensibilità, andando a Scampia. Ciò significa che ha grande attenzione per la gente meno ricca». © Riproduzione riservata