Domenica 22 ottobre 2017 21:13

Benitez: «Non ho contatti con il City, vedrò De Laurentiis a fine mese»




CASTEL VOLTURNO (CE) - Vigilia di Europa League in casa Napoli. Il tecnico azzurro, Rafa Benitez, ha presentato la sfida di domani contro il Wolfsburg in conferenza stampa. Complice il 4-1 dell'andata in favore degli azzurri, si è parlato poco della gara contro i tedeschi. L'attenzione dei giornalisti si è focalizzata sul futuro del tecnico e sulla fine del ritiro.« Abbiamo giocato bene anche quando non siamo andati in ritiro - ha ricordato l'allenatore -, ma siamo stati sfortunati. Non fa male andare in ritiro, ma la mia esperienza mi dice che i calciatori devono vedere la famiglia e avere la testa sgombra». «A me fa piacere - ha proseguito Benitez -, perché io vivo a Castel Volturno e col ritiro ho più compagnia, ma la squadra ha bisogno di stare con i propri cari. Bigon ha fatto un grande lavoro di mediazione per ritrovare unità di vedute tra i giocatori e la proprietà». Il discorso si è spostato sul futuro del tecnico: «Non ho ancora visto il business plan, aspetto di incontrare De Laurentiis prima di decidere il mio futuro. Non c'è ancora stata possibilità di vedersi, a causa di impegni da entrambe le parti. Ci vedremo la prossima settimana, i tempi ci sono per discutere». «Resto concentrato esclusivamente sulle prossime partite - ha spiegato Benitez -, ciò che farò in futuro viene dopo. Non ho avuto nessun contatto con il Manchester City, le voci sul mio conto sono false». Sul finale di stagione: «Dobbiamo andare avanti spalla a spalla, non dimentichiamo che possiamo ancora arrivare terzi. Ospiteremo la Lazio nell'ultima giornata di campionato, c'è ancora speranza anche in campionato. Siamo la squadra che fa più tiri in porta. Abbiamo creato tante palle goal anche nelle partite che non abbiamo vinto, ma le conclusioni non erano proficue» Il tecnico si è soffermato sulle prestazioni di Hamsik:  «Vuole vincere ogni partita, sa che la squadra ha bisogno delle sue qualità. Con me ha fatto ottime cose, andate a vedere quante doppiette a messo a segno sotto la mia gestione». © Riproduzione riservata