Giovedi 14 dicembre 2017 17:49

Il goal del secolo e la ‘Mano de Dios’, le perle di Maradona in Argentina-Inghilterra 1986




Il quarto di finale dei mondiali di Messico '86, Argentina-Inghilterra, è una partita entrata nella storia del calcio. Giocata dinanzi a più di centomila spettatori nel leggendario stadio Azteca di Città del Messico, viene ricordata ancora oggi per le incredibili evoluzioni in campo di Diego Armando Maradona. Oggi, 22 giugno, ricorre il l'anniversario di quell'incredibile match. IL PREAMBOLO - Argentina-Inghilterra, all'epoca, non era solo una partita di calcio. Le due nazioni, solo quattro anni prima, si erano scontrate nella guerra per il controllo delle isole Falkland. «Las malvinas son argentinas», sosteneva lo stato sudamericano che intraprese un conflitto che costò migliaia di morti. In una nazione già provata dalla dittatura militare degli anni settanta, quella carneficina fu l'ennesimo dolore da metabolizzare. Le due squadre, dunque, arrivarono alla partita in un clima tesissimo, negli spogliatoi e sugli spalti. Lo stesso Maradona sembrava più carico del solito. Nel tunnel che conduceva al campo, urlò più volte ai compagni per motivarli. LA MANO DE DIOS - Il primo tempo scivolò via senza reti. In campo si vide grande agonismo, e tanti falli. Si scontravano due squadre nervose, costrette a giocare in uno stadio infuocato. Il clima era rovente, non solo a causa del termometro che segnava 42 gradi all'ombra. Al 51' l'episodio che cambiò il match. Su uno spiovente dalla distanza, Maradona anticipò Shilton, colpendo con un pugno il pallone, che finì in rete. L'arbitro Bennaceur, vedendo il guardalinee tornare a centrocampo, convalidò la rete. Il 10 argentino, correndo verso i tifosi, ordinò ai compagni di seguirlo e non fermarsi: non bisognava dare l'impressione che ci fosse qualcosa che non andasse. Dopo la partita, Maradona disse che quella era stata 'la Mano de Dios'. IL GOAL DEL SECOLO - La rete del raddoppio, siglata ancora da Maradona, è la più bella del XX secolo. Lo ha deciso la Fifa nel 2002. Maradona prese palla nella propria metà campo, saltò in sequenza Hoddle, Reid, Sansom, Butcher e Fenwick prima di dribblare anche il portiere Shilton e depositare il pallone in rete. Ci mise undici secondi, toccando undici volte il pallone. Il telecronista della tv argentina, Victor Morales, scoppiò in lacrime e urlò a Maradona «da quale pianeta vieni, aquilone cosmico?». Anni dopo, Maradona rese merito alla squadra inglese, dicendo che segnare un goal così bello fu possibile solo grazie agli onesti avversari: altri difensori, probabilmente, gli avrebbero fatto fallo. [double_paragraph][first]« ...la va a tocar para Diego, ahí la tiene Maradona, lo marcan dos, pisa la pelota Maradona, arranca por la derecha el genio del fútbol mundial, y deja el tendal y va a tocar para Burruchaga... ¡Siempre Maradona! ¡Genio! ¡Genio! ¡Genio! ta-ta-ta-ta-ta-ta... Goooooool... Gooooool... ¡Quiero llorar! ¡Dios Santo, viva el fútbol! ¡Golaaaaaaazooooooo! ¡Diegooooooool! ¡Maradona! Es para llorar, perdónenme ... Maradona, en una corrida memorable, en la jugada de todos los tiempos... barrilete cósmico... ¿de qué planeta viniste? ¡Para dejar en el camino a tanto inglés! ¡Para que el país sea un puño apretado, gritando por Argentina!... Argentina 2 - Inglaterra 0... Diegol, Diegol, Diego Armando Maradona... Gracias Dios, por el fútbol, por Maradona, por estas lágrimas, por este Argentina 2 - Inglaterra 0. » [/first][second] « ... la tocca per Diego, ecco, ce l'ha Maradona. Lo marcano in due, tocca la palla Maradona, avanza sulla destra il genio del calcio mondiale. Può toccarla per Burruchaga.. sempre Maradona.. genio, genio, genio.. c'è, c'è, c'è... goooooooooool... voglio piangere.. Dio Santo, viva il calcio.. golaaaaaazooo.. Diegooooooool.. Maradona.. c'è da piangere, scusatemi.. Maradona in una corsa memorabile, la giocata migliore di tutti i tempi.. aquilone cosmico.. Da che pianeta sei venuto, per lasciare lungo la strada così tanti inglesi? Perché il Paese sia un pugno chiuso che esulta per l'Argentina.. Argentina 2, Inghilterra 0.. Diegol, Diegol, Diego Armando Maradona... Grazie, Dio, per il calcio, per Maradona, per queste lacrime, per questo Argentina 2, Inghilterra 0. » [/second] [/double_paragraph]

La telecronaca di Victor Morales

L'EPILOGO - A dieci minuti dalla fine, il fuoriclasse dell'Inghilterra, Gary Lineker, accorciò le distanze. Gli ultimi minuti furono drammatici e concitati, ma l'Argentina riuscì a concludere la partita in vantaggio, qualificandosi per le semifinali. Maradona, scatenato, fu protagonista con una doppietta anche nel match seguente contro il Belgio. Nella finale contro la Germania non fece goal, ma servì assist e giocate indimenticabili nonostante la marcatura di Mattheus. L'Argentina vinse 3-2 e si laureò campione del mondo per la seconda volta. Il mondiale di Messico '86 consegnò Maradona alla leggenda e fu l'antipasto dei trionfi negli anni seguenti con la maglia del Napoli. © Riproduzione riservata