Giovedi 17 agosto 2017 19:35

L’addio di Britos: «Quattro anni fantastici. Napoli città unica, mi mancherà»




Dopo quattro anni in maglia azzurra, Miguel Angel Britos è pronto per una nuova avventura in Premier League. Il difensore uruguaiano, fresco di contratto con il Watford, ha voluto salutare Napoli e lo ha fatto attraverso i microfoni di Radio Crc: «Sono stati quattro anni molto importarti per me, da calciatore e da uomo. Napoli è una città unica, che vive di calcio, i tifosi sono passionali al massimo e mi mancheranno tantissimo ma dopo quattro anni avevo voglia di provare una nuova esperienza. La Premier League mi ha sempre affascinato ed è per questo che quando ho ricevuto l'offerta del Watford ho subito accettato». «Mi dispiace andare via perchè  lascio una bella squadra e tanti amici. Credo che il Napoli possa giocarsela con chiunque, ho sentito parlare di ridimensionamento ma intanto ci sono ancora Callejon, Mertens e Higuain, e sono arrivati Valdifiori e Allan. La Juventus è ancora la favorita ma sono convinto che con Sarri, che è un allenatore che lavora su diversi aspetti, i miei ex compagni disputeranno una bella stagione». «Il mio ricordo più bello di questi quattro anni è senza dubbio la vittoria della Supercoppa con la Juve - ha spiegato il difensore, che in maglia azzurra ha disputato in totale 99 partite, condite da tre reti - Ma ricorderò per sempre anche la prima partita in casa in Champions League contro il Borussia Dortmund, dove ho giocato da titolare». «La testata a Morata? Mi sono pentito subito di quello che ho fatto, non saprei come spiegarlo perchè è una cosa che non mi è mai capitata prima, credo sia stato semplicemente un accumulo di rabbia e delusione. Venivamo da un periodo negativo e in quella partita ci giocavamo la qualificazione in Champions, stavamo perdendo mentre loro a giusta ragione festeggiavano, tutto lo stadio cantava e io mi sono innervosito». «Voglio salutare tutta la città, i tifosi, i miei ex compagni, la società, in azzurro ho vissuto veramente bene - ha concluso Britos - Tornerò a salutare tutti, sicuramente, ma nel frattempo auguro il meglio al Napoli». © Riproduzione riservata