Domenica 24 settembre 2017 05:09

Sarri: «Inutile guardare la classifica ora. L’abbraccio di Insigne? Non me l’aspettavo»




VERONA - «La classifica è bugiarda, non ha senso guardarla adesso con le altre squadre che devono ancora giocare, diciamo che per il momento abbiamo raggiunto il terzo posto». Come da copione, il tecnico del Napoli Maurizio Sarri frena gli entusiasmi e vola basso, ma non può che essere soddisfatto della prova dei suoi del Bentegodi: «Sapevamo che con l'Hellas Verona sarebbe stata una partita difficile, il nostro merito è quello di non aver mai perso lucidità, dopo il gol del vantaggio siamo stati bravi a chiudere il match con il colpo da ko di Higuain». «Non mi aspettavo l'abbraccio di Insigne - ha proseguito il tecnico toscano ai microfoni di Sky - Forse mi ha voluto ringraziare per il fatto di non averlo sostituito con El Kaddouri. Ho deciso di lasciarlo in campo perchè è un campione e so che ha i colpi per cambiare le partite, inoltre ho reputato Callejon più stanco di lui, quindi ho deciso di togliere dal campo lo spagnolo». «Higuain era reduce da un tour de force internazionale e da viaggi lunghissimi, quando è tornato era stanchissimo e temevo che non ce la facesse a recuperare per essere in campo oggi, per fortuna è riuscito a riprendersi». «Sono molto soddisfatto di quanto mostrato in fase difensiva, perchè è tutto frutto di un lavoro svolto in questi ultimi mesi. Per quanto riguarda la fase offensiva, anche lì sono ovviamente molto contento ma le qualità di giocatori come Gonzalo e Lorenzo sono merito delle loro mamme, un allenatore può al massimo mettere le idee, a tutto il resto pensano loro». Infine, nonostante la matematica certezza del primo posto in classifica nel girone di Europa League, Sarri ha già la testa al Bruges: «Siamo già concentrati su quella partita, vogliamo continuare a fare bene in Europa. Turn over? Sicuramente lascerò a riposo qualcuno, non tutti. Higuain? Staremo a vedere, certo al momento non abbiamo tante alternative in attacco, qualcuno dovrà pur giocare». © Riproduzione riservata