Sabato 23 settembre 2017 00:35

Sarri: «Che numeri il mio Napoli!Higuan? Un rosicone per natura»




«Sarà una stagione lunghissima, dove non mancheranno le insidie. La Juventus? Non ho mai pensato fosse sparita, i favoriti restano loro. L'allenatore del Napoli Maurizio Sarri, dalle colonne del Corriere dello Sport ha così commentato il cammino della sua squadra: Sono stati quattro mesi entusiasmanti, lo dicono i numeri. Siamo alle spalle della capolista, abbiamo sempre espresso un buon calcio. A Bergamo non era facile eppure abbiamo conquistato i tre punti contro un avversario ostico». Sarri, tuttavia, continua a predicare calma e si guarda bene dal pronunciare la parola scudetto: «Non mi posso sbilanciare perchè non esistono le condizioni per farlo, manca ancora un intero girone. Mercato? Non sono io che mi occupo di queste cose, si parlerà e si deciderà tutti insieme».   Nel corso della cerimonia per il conferimento del premio Le Velo, svoltosi a Firenze, il tecnico azzurro si è invece espresso su Gonzalo Higuain: «Mi sento molto legato a lui, è un ragazzo molto sensibile. Ha bisogno di una persona che gli sia vicino e lo sproni continuamente, ma che lo lasci sereno in certi momenti. Domenica a Bergamo dopo il primo tempo era distrutto perchè aveva sbagliato due occasioni da gol, allora gli ho detto di pensare a giocare a calcio perchè è una cosa che sa fare meglio degli altri». «Quando l'ho incontrato la prima volta - ha concluso parlando sempre del Pipita - Gli ho detto quello che pensavo di lui come giocatore, che sprecava troppe energie fuori dal campo e che aveva degli atteggiamenti controproducenti. Quest'anno sta cercando di limitarsi e di pensare di più al gioco, anche se lui è un rosicone di natura». © Riproduzione riservata