Giovedi 19 ottobre 2017 02:11

Ghoulam sbanca Ferrara, il Napoli batte la Spal. Al Mazza finisce 2-3
Festeggia il settore ospiti del Mazza: è la sesta vittoria consecutiva per gli azzurri in altrettante partite. Napoli, per ora, capolista in solitaria

23 settembre 2017



FERRARA - Il Napoli non sbaglia. In una partita tutt'altro che semplice gli azzurri lottano, con le unghie e con i denti, e mantengono il primato in classifica. È la sesta vittoria consecutiva per gli uomini di Sarri: ora spetta alla Juventus rispondere ai partenopei. Un match di certo non privo di colpi di scena, soprattutto nel secondo tempo.

Articoli correlati

Spal-Napoli 2-3, tabellino e pagelle

Schiattarella chiama, Insigne risponde

Sarri opta per un leggero turnover in occasione della sfida contro la Spal. Per la prima volta in questa stagione, il tecnico del Napoli si affida a Maksimovic dal 1', in panchina Albiol. Allan e Jorginho cedono il posto a Zielinski e Diawara. Un primo tempo dai ritmi elevati: entrambe le squadre provano costruire, bene i padroni di casa che lasciano poco spazio agli azzurri. Brivido per i partenopei al 3': Ghoulam prova un retropassaggio e rischia l'autogoal. Al 6' Hamsik trova un buco nella compatta retroguardia avversaria, ma c'è Gomis, pronto a respingere la palla in corner. Sblocca il risultato la Spal al 13'. Maksimovic si fa cogliere impreparato su una giocata di Antenucci che serve Schiattarella: il napoletano trova, con un tiro imparabile, l'1-0. Non si fa attendere la risposta del Napoli: al 14' è Lorenzo Insigne a riportare in equilibrio il risultato. Callejon serve il talento di Frattamaggiore che dal limite lascia partire un bolide: è 1-1. Resta propositiva la Spal. Al 41' ci prova Borriello in velocità: Reina esce quasi al limite dell'area, il napoletano lo scavalca ma tocca la palla con la mano, commettendo fallo. Ancora un' occasione per gli azzurri allo scadere del primo tempo: Ghoulam crossa e trova Insigne, ma Gomis nega la rete al Napoli.

Ripresa al cardiopalmo

Gli uomini di Sarri tornano in campo con più convinzione, facendo aumentare il pressing. Tiene bene la difesa della Spal. Dopo Hamsik e Diawara ci prova Insigne con una conclusione a portare in vantaggio i suoi al 49', ma non trova la porta. Si fa sentire, intanto, il pubblico del Mazza. Al 58' è ancora il napoletano a sfruttare una ripartenza: la palla è per Mertens che viene prontamente chiuso da Schiattarella. Al 61', come ormai di consueto, il capitano del Napoli lascia il terreno di gioco: entra Allan. Al 64' nuova occasione per il Napoli con Zielinski: il polacco ci prova dalla distanza ma la palla è out, e non di poco. È proprio lui ad uscire al 70', al suo posto entra Milik: Sarri si affida al più offensivo 4-2-3-1. Scelta che si rivela azzeccata: dopo due minuti vanno i vantaggio gli azzurri grazie alla rete di Callejon. Ghoulam crossa e lo spagnolo, dimenticato dalla retroguardia delle Spal, mette a segno l'1-2. Occasione per il Napoli, prima con Milik e poi con Mertens, ma non arriva il goal. La Spal non resta a guardare e risponde all'attaccante azzurro. Rog (subentrato a Mertens al 17') commette fallo e Viviani trova il goal su punizione dalla trequarti: è 2-2.  All' 83' ci pensa Ghoulam a portare avanti i suoi: con un tiro dal limite trova l'angolino, Gomis non può arrivarci. Il Napoli si porta sul 2-3.

© Riproduzione riservata