Venerdi 18 agosto 2017 12:41

Il Napoli riparte da Crotone, Callejon e Maksimovic firmano il 2-1 azzurro
Nonostante un'ora in inferiorità numerica, il Napoli torna alla vittoria con un 2-1 inflitto ad un Crotone ancora lontano dal livello qualitativo adatto per salvarsi.




CROTONE - Il Napoli riparte. Gli azzurri tornano a vincere dopo tre sconfitte consecutive. Lo fanno sul campo di un Crotone ancora lontano dagli standard giusti per restare in Serie A. Hamsik e compagni, nonostante l'espulsione di Gabbiadini nel primo tempo, non faticano più di tanto per portare a casa il 2-1. Doveva essere la grande festa della squadra calabrese, alla prima tra le mura amiche dopo l'esilio di Pescara. E' stata invece la giornata del riscatto partenopeo. Sarri fa turnover. Mette dentro forze fresche come Maksimovic, Strinic e Diawara. Tiene fuori Insigne, dando spazio al tridente composto da Callejon, Gabbiadini e Mertens. Nicola risponde con la formazione tipo, affidando a Falcinelli e Palladino le speranze di far goal.

ASSOLO AZZURRO - Il Napoli domina il primo tempo, andando in rete due volte. Il Crotone è bloccato psicologicamente. La caratura degli avversari e i deficit di classifica pesano come macigni. I calabresi si arroccano, passando dal 4-3-3 con un 4-5-1 in fase di non possesso. L'assetto limita Diawara, ma lascia spazio ad Hamsik che trova spesso metri dietro la linea mediana. Ai problemi tattici si aggiungono le disattenzioni tecniche. Troppi palloni persi in uscita si traducono in occasioni per il Napoli. Se Gabbiadini grazia Cordaz al quarto d'ora, Callejon non ha pietà due minuti dopo. Lo spagnolo, sottomisura, concretizza in rete un'azione di Mertens. Il Crotone, nonostante lo svantaggio, tarda ad uscire dal guscio. La prima occasione arriva al 28' con Palladino che, in scivolata, chiama Reina alla presa bassa. Alla mezz'ora il Napoli resta in dieci. Gabbiadini scalcia Ferrari dopo un fallo a centrocampo. Mazzoleni non ha dubbi: rosso diretto. Il Crotone, però, trova il modo di farsi infilare una seconda volta. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Cordaz manca la presa e Maksimovic devia in rete. Il portiere di casa si riscatta al 43', evitando il tracollo ai suoi. Sul diagonale a colpo sicuro di Callejon, arriva con la mano e mette in angolo.

COPERTURA E RIPARTENZA - Nella ripresa Nicola prova a raddrizzarla con i cambi. Dentro Stoian e Nwakwo per dare consistenza all'attacco. Ma al Crotone servirebbe, più che altro, una maggiore qualità a centrocampo. Il Napoli controlla le sortite dei padroni di casa senza troppi problemi, La prima occasione per i calabresi arriva al 65'. Nwakwo, solo davanti a Reina, spara alto. Anche Mertens al 72' ha la palla del ko: riesce a superare Cordaz, ma il suo appoggio a botta sicura è respinto da Claiton. La prima vera parata di Reina arriva ad un quarto d'ora dalla fine. Falcinelli salta Koulibaly e mira all'angolo, ma la sua conclusione è deviata dalla mano del portiere. Sulla ribattuta il nuovo entrato Rohden non trova il tempo del tap in. La rete crotonese arriva all'89' con Rosi che, in mischia, dà un senso al finale. Ma i tre minuti di recupero scivolano via senza problemi. Finisce 2-1. E' il modo migliore, per il Napoli, di iniziare la settimana che porterà alla sfida in casa della Juve. Prima - però - c'è l'Empoli.

© Riproduzione riservata