Nuovo portiere, tutti gli scenari per il Napoli




NAPOLI - Dopo l'infortunio di Rafael, Napoli verosimilmente a caccia di un nuovo portiere. Difficile fare affari a fine febbraio, ma appare inverosimile che il club azzurro possa arrivare a fine stagione con Pepe Reina, non al meglio fisicamente, e Roberto Colombo, mai una gara ufficiale negli ultimi tre anni. E' per questa ragione che Riccardo Bigon è al lavoro sul mercato degli svincolati, alla ricerca della miglior soluzione. Tim Wiese, ex portiere della Nazionale tedesca, ha rescisso con l'Hoffenheim a gennaio 2014. Dice di allenarsi sei volte al giorno e di essere pronto a tornare tra i pali anche domani ma non ha intenzione di accettare offerte prima della fine della stagione. Ha appena compiuto 32 anni e vuole vivere ancora qualche stagione a buon livello da titolare. Chissà se Benitez potrebbe fargli cambiare idea. Diverso lo scenario per Milan Borjan, che a Napoli verrebbe col primo aereo. Gigantesco portiere della Nazionale canadese, esperienze in Argentina e Turchia, è rimasto senza contratto in attesa di una chiamata dalla Major League Soccer americana. «E' un grande onore essere considerati da un club come il Napoli - ha dichiarato Borjan a b92.net -  e da allenatore di fama come Benitez. Io pronto per questo tipo di sfida, se ne saprà di più nei prossimi giorni». Escluso Fabian Carini, con un passato senza gloria con Juventus e Inter, perchè non comunitario resta Toni Doblas. Reduce da un'esperienza tutt'altro che esaltante in Azerbaigian con lo Xazar Lankaran, è inattivo da un po' di mesi. Ex Real Saragozza, la sua carriera ha avuto pochi squilli. Napoli potrebbe rappresentare l'ultima occasione per farsi ricordare. Difficile che arrivino Stijn Stijinen e Miro Varvodic, ex Nazionale Under 19 della Croazia rimasto senza contratto a soli 24 anni. © Riproduzione riservata