Mercoledi 22 novembre 2017 02:46

Napoli – Villarreal 1-1, azzurri eliminati. Higuain non segna e gli azzurri non vincono più




NAPOLI - Pareggio interno ed eliminazione per il Napoli al San Paolo che non va oltre l'1-1 con gli agguerriti uomini di Marcelino che, senza brillare, difendono con ordine e trovano il gol qualificazione nella ripresa. Periodo no per la squadra di Sarri. Il Napoli cerca la rimonta-qualificazione e si affida al duo Higuain-Insigne supportato da Mertens mentre Marcelino cambia poco o niente rispetto alla gara d'andata, Bakambu al posto di Leo Baptistao. Nei primi minuti è il Napoli ad impostare senza, però, il solito giro palla. Il Villarreal riparte quando può in velocità con Bakambu che solo davanti alla porta si fa  ipnotizzare da Reina mentre Sarri prova a dare una scossa alla squadra con Insigne a destra e Mertens sulla mancina. LAMPO DI HAMSIK al 16'. Improvvisa verticalizzazione di Valdifiori che cerca Higuain, sulla ribattuta è il centrocampista slovacco ad indovinare l'angolino giusto dai 25 metri ed a battere Areola. Gli azzurri cercano subito il gol qualificazione e quasi lo trovano con una nuova verticalizzazione, questa volta di Insigne, destinata ad Hamsik ma sulla respinta della difesa Higuain è meno preciso del compagno e la palla si perde sopra la traversa. Al 25' brutto fallo di Rukavina che atterra con uno sgambetto Mertens che si era involato in contropiede, giallo inevitabile per l'esterno serbo. I ritmi  si alzano ed il "sottomarino" spagnolo va in difficoltà sotto le sfuriate degli esterni azzurri. Palo del Napoli a 42' su cross di Mertens che imbeccato da Hamsik vede il suo cross deviato sul legno esterno da un difensore del Villarreal. La musica non cambia nella ripresa con il Napoli a dettare i ritmi ed il Villarreal a difendersi e ripartire. Gli azzurri sembrano controllare ma Reina deve nuovamente superarsi per salvare su Bakambu su imbucata di Rukavina. Sugli sviluppi del corner IL VILLARREAL PAREGGIA. Tiro-cross di Pina che beffa il portierone azzurro e si infila sotto la traversa. Il Napoli accusa il colpo e fatica a riprendere le redini della partita con Sarri costretto a sostituire Strinic con Maggio a causa di un affaticamento muscolare del croato. Dopo il primo cambio di Marcelino, out Soldado dentro Adrian Lopez, è Areola a rendersi protagonista al 72' con doppio salvataggio su Insigne prima e ,sugli sviluppi del calcio d'angolo su Mertens, poi.  Sarri prova a cambiare volto alla partita e cambia il regista, Jorginho prende il posto di Valdifiori in mezzo al campo e subito dopo David Lopez lascia spazio a Gabbiadini. I cambi non portano il risultato sperato, il Napoli nei minuti finali è tutto cuore ma poco ordinato quando si butta nella metà campo avversaria finendo per venire imbrigliato dalla  precisa difesa spagnola. La partita si conclude senza particolari emozioni e l'arbitro Aytekin fischia la fine dopo soli tre minuti di recupero. © Riproduzione riservata