Domenica 19 novembre 2017 09:22

Ferrero: «Mihajlovic non può stare senza me. Preferisco Eto’o a Higuain»




«Amo Napoli e i napoletani. Sono già in città per la partita di domani. Mi sono già fatto 200 o 300 foto». E' sempre vulcanico il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, che ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha presentato la sfida di domani contro il Napoli. «Non ho sentito De Laurentiis - ha svelato il patron doriano -, abbiamo contatti solo per questioni cinematografiche. Di calcio parliamo in Lega». «Tutti mi gufate la Sampdoria - ha proseguito Ferrero -, ma faremo due goal al Napoli e andremo a casa». L'imprevedibile presidente si aspetta un grande spettacolo: «Sarà una partita di calcio, non di pallone. Ci saranno 22 leoni in campo che si affronteranno con lealtà, facendo godere chi andrà al San Paolo. Tra Eto'o e Higuain scelgo il primo. Ha vinto tutto, l'argentino non ha ancora vinto. E' un grande calciatore, ma lo deve dimostrare». Il presidente della Samp ha inviato poi un affettuoso saluto ai sostenitori partenopei: «Mando un bacio ai tifosi napoletani che sono delle persone meravigliose». Ferrero ha confermato che non ci sarà addio con Mihajlovic, «non può stare senza di me, ci teniamo stretti a vicenda», e ha speso parole di stima per Gabbiadini, «un bravo ragazzo e un ottimo calciatore. Mi è dispiaciuto venderlo, ma la Juventus ha voluto cederlo. Fosse dipeso da me lo avrei tenuto». Il numero uno sampdoriano, inoltre, ha predetto che il Napoli vincerà l'Europa League, «non me ne vogliano i Della Valle. Gli azzurri giocano bene, Benitez e squadra meritano di alzare la coppa». © Riproduzione riservata