Mercoledi 13 dicembre 2017 04:23

Sarri, stoccata sul calendario: «Incomprensibile come sia stato compilato»




Maurizio Sarri è soddisfatto della prestazione del Napoli che stasera ha battuto il Chievo. «Sapevamo che era una partita difficilissima contro una squadra dinamica e organizzata tatticamente - ha dichiarato il tecnico azzurro a Mediaset Premium -. Qui soffriranno in tanti, noi abbiamo fatto una buona partita. Siamo stati sfortunati a livello di occasioni, cogliendo due pali, ma abbiamo avuto il carattere giusto per vincere». Ancora una volta la rete del Napoli è rimasta inviolata, per Sarri «la squadra ha buoni equilibri grazie a questo modulo». «La linea difensiva - ha proseguito - subisce uno stress inferiore e sono cresciuti anche i difensori a livello di reparto. Ma vedo le potenzialità per migliorare ancora». Il discorso si è spostato poi sul match winner Higuain: «Ha qualità immense ma non le ha ancora espresse al 100 percento. Se tira fuori quel qualcosina che ha ancora dentro può diventare un top a livello mondiale». Lo scudetto continua ad essere una bestemmia per Sarri che ha spostato la pressione sulla capolista: «Dovete parlarne alla Roma che l'anno scorso è arrivata seconda. Il nostro obiettivo è mercoledì, non ne abbiamo altri». L'allenatore del Napoli si è espresso polemicamente sul calendario, parlando del prossimo turno: «Torneremo in campo contro il Palermo che è una squadra che arriverà all'impegno con 24 ore di riposo in più. Tenendo conto che noi giochiamo anche l'Europa League, questa cosa non mi sembra giusta. Non c'è attenzione nello stilare i calendari per chi gioca in Europa il giovedì». Sui possibili avvicendamenti di formazione per la sfida contro i rosanero: «Non credo al turnover scientifico, mi affido alle sensazioni del campo. Mi fido dei ragazzi quando ci parlo e mi dicono come stanno. Domani torniamo in campo e martedì avremo le idee più chiare». © Riproduzione riservata