Venerdi 15 dicembre 2017 03:33

Napoli, Hamsik: «Scudetto il mio sogno più grande. Sul record di Maradona…»
Lo slovacco sul napoletano: «So parlare un po’, ma non mi riesce benissimo. Con Insigne però lo parlo. Gli dico quello che disse a Genova ad Hysaj»

25 novembre 2017



Il capitano del Napoli, Marek Hamsik, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: «Ci aspettano due partite molto importanti. Ora, però, dobbiamo concentrarci sull'Udinese. Con l'esordio di Oddo sarà più difficile».

Febbre Juventus

Ma la gara che tutti aspettano è quella contro i bianconeri di Massimiliano Allegri. Napoli-Juve è una sfida da scudetto? «Sì, se fosse stata la penultima di campionato. Ora è ancora presto, ma giochiamo davanti ai nostri tifosi e vogliamo fare bella figura. Ce la metteremo tutta per vincere». Ma la voglia del tricolore c'è: «È il mio sogno più grande. Vincere il titolo in questa città sarebbe meraviglioso, non so ancora immaginare la festa che ci sarebbe. Napoli lo merita. La strada è quella giusta, abbiamo iniziato bene ma non dobbiamo montarci la testa».

«Record? Conta la squadra»

Il centrocampista ha parlato anche del record di Maradona che, secondo alcuni, sarebbe diventato quasi un'ossessione per lo slovacco: «Sembra un incubo per i tifosi più che per me. Conta la squadra, che sta andando bene». Difficile per il capitano scegliere il suo goal preferito in maglia azzurra: «Quello contro il Milan è stato bello: 70 metri palla al piede. Ma porto nel cuore anche quello della finale di Coppa Italia con la Juve. Poi c'è anche quello a Torino contro i bianconeri».

«Mi sento mezzo napoletano»

Marekiaro ha risposto anche a qualche domanda personale. Ha svelato, per esempio, perché ha scelto di continuare a vivere a Castel Volturno: «Quando sono arrivato avevo 20 anni e volevo concentrarmi solo sugli allenamenti. Con il passare del tempo, però, mi sono fatto tanti amici e non ho voluto cambiare. Mi sento mezzo napoletano, dopo 10 anni questa è la mia seconda patria». Il centrocampista azzurro ha anche fatto un po' di pratica con il napoletano: «So parlare un po’, ma non mi riesce benissimo. Con Insigne però lo parlo. Gli dico quello che disse a Genova ad Hysaj gli fece cadere il caffè».

La Champions

C'è ancora speranza per l'accesso agli ottavi? «Quella contro lo Shakhtar è stata una grande vittoria, dobbiamo sperare che il City riesca a batterlo nell’ultima giornata. È una squadra costruita per vincere tutto e possono farcela. Ritrovare il Real Madrid? Mi piacerebbe prendere il CSKA Mosca e magari più avanti i blancos».

© Riproduzione riservata