Napoli, incontro per Lemina. Sfida alla Juve, la chiave è la formula




Mario Lemina è entrato nel mirino del Napoli. Si è tenuto oggi un primo incontro tra il ds azzurro, Giuntoli, e l'entourage del giovane centrocampista dell'Olympique Marsiglia. Giuntoli ha espresso il proprio interesse, ricevendo risposte positive da parte degli intermediari che curano gli interessi del gabonese classe 1993. Il giocatore è anche nel mirino della Juventus che, però, vorrebbe prenderlo in prestito con diritto di riscatto: 1 milione e mezzo subito, 8 milioni e mezzo forse tra un anno. La formula dell'offerta juventina piace poco al Marsiglia che preferirebbe cederlo a titolo definitivo o in prestito con obbligo di riscatto. Il soldi della cessione di Lemina servono al club francese per dare l'assalto a Remy Cabella del Newcastle, erede designato di Thauvin, passato proprio al club inglese. E' proprio sulla formula del trasferimento che il Napoli potrebbe battere la Juventus. Con una decina di milioni sul piatto, il trasferimento potrebbe andare in porto. In casa Marsiglia la possibilità che Lemina sia ceduto prima della fine del mercato è stata messa in conto. Anche il tecnico Michel, interrogato sul futuro del talentuoso centrocampista, ha risposto che «sono cose di cui si occupa la società» senza parlare di incedibilità. Lemina, che ha comunque specificato che gli piacerebbe giocare nella Juventus, ha smentito le voci, affermando che resterà. Frasi di circostanza, visto che gli agenti si stanno muovendo per trasferirlo in Italia. La Juve piace, ma anche il Napoli risulterà appetibile dinanzi all'offerta giusta. © Riproduzione riservata