Mercoledi 22 novembre 2017 23:08

Maradona e Diego jr, abbraccio dopo 30 anni: «Tu sei mio figlio»




BUENOS AIRES - Ci sono voluti 30 anni, cumuli di carta bollata e dichiarazioni piccate ma, alla fine, il momento dell'incontro è arrivato. Diego Armando Maradona ha abbracciato e riconosciuto suo figlio, Diego Junior, nato nel 1986 a Napoli da una relazione con Cristiana Sinagra. Dietro l'attesissimo incontro la regia di Rocio Oliva, compagna di Maradona da qualche anno. E' stata lei ad ordire dietro le quinte la tela che ha portato all'atteso incontro. 'TU SEI MIO FIGLIO ' - I contatti tra il giovane e la donna sono durati qualche mese, coinvolgendo anche gli avvocati, fino all'incontro di ieri a Nordelta, in Argentina. Maradona jr. è a Buenos Aires per partecipare all'edizione albiceleste di "Ballando con le stelle", l'occasione giusta per avvicinarsi al mondo del padre. Da cui sono arrivati una serie di segnali positivi fino all'annuncio arrivato tramite Rocio. «Tuo padre vuole vederti», parole che hanno riempito d'emozione il ragazzo che ha risposto «ditemi solo dove e quando e io ci sarò». Detto fatto. L'incontro si è consumato ieri. Una cena durante la quale Maradona ha pronunciato la fatidica frase «tu sei mio figlio». 'MENZOGNE DA MIO PADRE' - La riappacificazione tra Maradona e il suo figlio italiano non è piaciuta a tutti. Giannina, figlia riconosciuta dell'ex Pibe de Oro, ha usato parole dure nei confronti del genitore. «Ho visto tutto in tv e non mi è piaciuto», ha detto Giannina. Poi ha aggiunto: «Mi sarebbe piaciuto che mio padre mi avesse chiamato per dirmi che era stata tutta una bugia in questi anni. Avrebbe dovuto chiederci scusa». Infine rincara: «Chiedo scusa a Diego jr. che crede ancora alle menzogne di mio padre».