Mercoledi 23 agosto 2017 04:11

Mertens e Chiriches, il Napoli la vince nella ripresa: con l’Empoli finisce 2-0
Il Napoli non entusiasma ma conquista i tre punti contro l'Empoli. Al San Paolo finisce 2-0 con le reti siglate nella ripresa da Mertens e Chiriches. Ora testa alla Juventus.




NAPOLI - Il Napoli esce dalla minicrisi, almeno sotto il profilo dei risultati. Dopo la vittoria di Crotone, gli azzurri ritrovano i tre punti anche tra le mura amiche. Al San Paolo contro l'Empoli finisce 2-0. Sarri fa turnover. Manda in panchina Hamsik e si affida a Zielinski, con Maggio a destra e Chiriches a fianco di Koulibaly. In attacco, ovviamente, c'è Mertens nel ruolo di falso nueve. L'Empoli risponde con un 4-3-1-2 quantomai guardingo. Maccarone va in panchina, Martusciello gli preferisce la coppia Pucciarelli-Mchedlidze.

ASSALTO SPUNTATO - Il copione della vigilia è confermato nel primo tempo. Il Napoli fa la partita, l'Empoli si difende. Martusciello punta tutto su una squadra corta, con un centrocampo a tre pronto a dare una mano alla difesa. Gli azzurri incontrano più di una difficoltà nel penetrare la retroguardia avversaria. Sarri chiede maggiore velocità nel gioco, ma l'Empoli difende sempre in sette. Per assistere ad un'occasione bisogna aspettare il 32' quando Mertens, in girata, fa sibilare la palla a lato del palo. Il Napoli meriterebbe il vantaggio (l'Empoli non entra mai in area nel primo tempo) ma Skorupski salva lo 0-0 in due occasioni. Al 39' si oppone a Mertens, lanciato in campo aperto da Insigne. Quattro minuti dopo si oppone a Callejon, deviando in angolo un diagonale velenoso.

UNO-DUE - Il secondo tempo si apre con il vantaggio del Napoli. L'Empoli si abbassa troppo, e gli azzurri ne approfittanno. Al 51' è Mertens ad insaccare una palla orizzontale di Callejon, allungata da una deviazione. Sei minuti dopo è Jorginho a sfiorare il raddoppio con una bomba dal limite deviata da Skorupski, il migliore dei suoi. Passata la sfuriata, l'Empoli si riorganizza. Martusciello prova a rinvigorire l'attacco con Tello e Maccarone. Al 68' gli ospiti sfiorano il pareggio. Chiriches devia una conclusione di Di Marco, con il pallone che si stampa sulla traversa. Sulla ribattuta Reina si supera su Maccarone. Sarri cambia Allan con Hamsik e per qualche minuto le linee del Napoli si allungano un po', facendo preoccupare di 12mila del San Paolo. Ci pensa Chiriches, all'81', a insaccare la spizzata di testa di Hamsik sugli sviluppi di un calcio d'angolo. E il goal che chiude la partita. Ora iniziano i tre giorni più lunghi. Quelli che porteranno a Juventus-Napoli.

 

© Riproduzione riservata