Martedi 22 agosto 2017 13:18

Oggi sorteggio dei calendari di Serie A. Prima fuori per il Napoli, che festeggia un traguardo




MILANO - Saranno sorteggiati quest'oggi all'Expo di Milano ( diretta tv dalle ore 19.10 in chiaro su Cielo e Italia2 e in pay tv su Mediaset Premium Calcio, SkySPort1 e Sky Supercalcio) i calendari di Serie A per la stagione 2015-16. Il Napoli ha richiesto di poter giocare fuori casa la prima partita, in modo da poter ripristinare al meglio il manto erboso del San Paolo dopo i concerti di Vasco Rossi e giovanotti. La squadra azzurra, quest'anno, festeggia il traguardo delle 70 stagioni in Serie A. Nella prima giornata il Napoli non potrà incontrare Atalanta, Bologna, Carpi, Fiorentina, Palermo, Sassuolo, Torino e Udinese che hanno avanzato, per diverse la ragioni, la stessa richiesta di giocare la prima partita di campionato lontano dalle mura amiche. I calendari saranno sorteggiati secondo i seguenti criteri: a) nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle in trasferta; b) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta per girone; c) nel caso in cui vi siano due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia di incontri deve necessariamente essere in casa e l'altra in trasferta; d) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le società appartenenti ad una stessa città; e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza; f) nelle città che presentano due società che condividono lo stesso stadio (Genova, Milano, Roma e Verona), l'ordine di esordio in casa è invertito rispetto al campionato 2014/2015; g) le società che, nel Campionato di Serie A 2014/2015, hanno disputato fuori casa l'ultima gara giocano in casa l'ultima partita. Oltre i criteri generali di compilazione dei calendari, per gli abbinamenti delle singole partite saranno seguiti i seguenti postulati: a) nei turni infrasettimanali non sono possibili incontri tra le Società Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma, né i derby cittadini di Genova, Roma, Torino e Verona; b) i derby cittadini di Genova, Milano, Roma, Torino e Verona non sono possibili né alla prima né all'ultima giornata e si effettuano in giornate diverse fra loro; c) salvo quanto indicato al punto b) che precede, tutte le Società possono incontrarsi anche alla prima o all'ultima giornata; d) non vi può essere alcun incontro ripetuto (stessa partita alla stessa giornata, con lo stesso ordine casa/trasferta) rispetto al Calendario 2014/2015; e) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall'ordine casa/trasferta, Società che si sono già incontrate nella prima giornata dei Campionati 2013/2014 o 2014/2015; f) nell'ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall'ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell'ultima giornata dei Campionati 2013/2014 o 2014/2015; g) le società partecipanti alla Champions League (Juventus, Roma e Lazio) non incontrano le Società partecipanti all'Europa League (Fiorentina, Napoli e Sampdoria), nelle giornate poste tra un turno di Europa League e un turno successivo di Champions League (7ª, 10ª, 13ª e 17ª giornata). © Riproduzione riservata