Giovedi 23 novembre 2017 21:34

Napoli-Benfica, prevendita flop: solo 35 mila biglietti venduti




NAPOLI - C'era una volta l'urlo Champions. Quello che si scuoteva Fuorigrotta ogni volta che il Napoli scendeva in campo al San Paolo. Ora quell'urlo rischia di diventare un miagolio. Sono solo 35 mila i biglietti venduti per l'esordio casalingo degli azzurri in Champions contro il Benfica. Nonostante la vittoria all'esordio contro la Dinamo Kiev e l'ottimo inizio di campionato, permane la freddezza dei tifosi nei confronti della squadra di Sarri. Anzi, per meglio dire, nei confronti della società. GELO TRA DE LAURENTIIS E UNA FRANGIA DEI TIFOSI - La scarsa affluenza allo stadio, probabilmente, è una forma di protesta nei confronti di De Laurentiis. La cessione di Higuain, sommata ad alcune uscite poco felici, ha teso i rapporti tra il patron e la piazza. Al di là dello zoccolo duro dei fedelissimi che restano al suo fianco, sono sempre di più i tifosi che lo hanno messo nel mirino. La decisione di imporre prezzi particolarmente alti per i biglietti dello stadio ha fatto il resto. I famosi 40 euro per la curva rappresentano per alcuni napoletani un vero e proprio affronto. Il calo di consensi di De Laurentiis non riguarda esclusivamente i tifosi delle curve. Quelli, in un modo o nell'altro, sono sempre presenti. E fanno sentire ad alta voce il proprio dissenso nei confronti del patron. Tra i detrattori va inquadrata una fascia di tifosi meno calda, ma comunque delusa. Dalle cessioni eccellenti e dalle dichiarazioni. IL DESERTO DEL SAN PAOLO - Sono lontani i tempi delle corse al biglietto, delle coreografie, dei pienoni a Fuorigrotta. In questa stagione in record stagionale delle presenze, dopo tre giornate di campionato, è di 27 mila spettatori, risalente alla partita contro il Milan. Sarà battuto domani dai circa 40 mila tifosi che affolleranno gli spalti, ma i numeri della disaffezione  allo stadio appaiono palesi. Finora la media spettatori al San Paolo è di 22 mila tifosi, 16 mila spettatori in meno rispetto ai 38 mila dell'anno scorso. Dati preoccupanti che confermano la tendenza registrata già nel precampionato. Basti ricordare che, in occasione della festa per i 90 anni, il Napoli decise di regalare i biglietti per evitare la figuraccia di uno stadio completamente vuoto.