Napoli-Inter, incubo terrorismo al San Paolo: cani poliziotto e metal detector




NAPOLI - I tragici eventi di Parigi e la lotta al terrore avranno i loro effetti anche a Napoli, dove lunedì sera è in programma l'atteso match di campionato con l'Inter capolista. Per l'occasione il San Paolo farà registrare il tutto esaurito, una situazione delicata in cui i controlli all'ingresso degli spalti saranno serrati come non mai. «Ci saranno controlli diversi, e in misura maggiore rispetto al normale - ha rivelato il Questore di Napoli Guido Marino a Canale 9 - Dobbiamo tenere anche conto delle condizioni strutturali dell'impianto. In settimana ci sono state prove di evacuazione per testare eventuali allarmi, il rischio zero non esiste ma siamo pronti a qualsiasi evenienza». «Le forze dell'ordine si avvaleranno dell'aiuto di cani poliziotto anti-esplosivo e metal detector, consiglio agli spettatori di presentarsi al San Paolo con sufficiente anticipo perchè le verifiche saranno minuziose e i tempi di attesa aumenteranno, chi si attarda troppo rischia di perdere una parte di gara, se non tutta. Ho comunque grande fiducia nel senso di responsabilità dei tifosi napoletani, in altri eventi abbiamo sempre riscontrato in loro una grande intelligenza alla quale adesso mi appello». La SSC Napoli si unisce ovviamente agli appelli del Questore e, attraverso una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale la SSC Napoli comunica che al fine di facilitare il flusso in entrata  l'apertura dei cancelli avverrà alle ore 16:30. Il club azzurro chiede inoltre ai propri sostenitori di evitare assemblamenti e non utilizzare materiale esplosivo e pirotecnico che potrebbe creare allarmismi immotivati. © Riproduzione riservata