Sabato 23 settembre 2017 00:24

Il Napoli avvia i contatti con l’Udinese per Zielinski, il Sassuolo si impunta per Vrsaljko




Risolta, con estrema soddisfazione da entrambe le parti, la situazione inerente il contratto di Maurizio Sarri, il Napoli può tornare a concentrarsi sul mercato per la stagione 2016/2017. Il nome nuovo delle ultime ore è quello di Piotr Zielinski , centrocampista dell'Udinese in prestito all'Empoli negli ultimi due campionati. Il polacco, classe '94, è già stato accostato al Napoli ma nelle ultime ore le voci si sono fatte più insistenti dopo che il Liverpool, che pure aveva palesato un forte interesse per il giocatore, si sta lentamente defilando. Secondo quanto riportato da Sky ci sarebbe stato già un primo contatto con il club di Pozzo, Sarri avrebbe già dato l'ok per il centrocampista, che ha allenato ad Empoli nel 2014/2015. Attraversa invece una fase di stallo la trattativa per Sime Vrsaljko. Non solo Napoli e Sassuolo, bisogna fare i conti anche con l'Atletico Madrid, che ha da tempo messo nel mirino il difensore croato. Gli agenti del giocatore si trovano in queste ore a Milano, dove i colchoneros sono impegnati nella finale di Champions, per incontrare gli uomini mercato del club spagnolo. Particolare non di poco conto, il Sassuolo sembrerebbe essersi imputato e ha chiesto a De Laurentiis Duvan Zapata come contropartita tecnica: l'attaccante colombiano è però in prestito ad Udine anche per questa stagione, e qualora il patron azzurro lo volesse indietro dovrebbe pagare una penale. Più complicata l'operazione per Vecino della Fiorentina, che non vuole staccarsi dall'allenatore Paulo Sousa, così come difficile sembra essere la pista che porta a Hector Herrera, centrocampista messicano del Porto, anche se in questo caso le difficoltà sarebbero legate al contratto e ai suoi sponsor. Niente di nuovo anche sul fronte Klaassen. Il centrocampista dell'Ajax è ancora dubbioso, non vorrebbe lasciare i Lancieri ma è affascinato dalla Champions League. Con la società c'è una differenza di quattro milioni di euro, che potrebbero essere facilmente colmati - almeno in teoria - con l'introduzione di alcuni bonus. Ma se ne saprà qualcosa di più solo la settimana prossima. © Riproduzione riservata