Mercoledi 23 agosto 2017 04:22

Napoli, poker Champions al Benfica: finisce 4-2, Milik e Mertens sugli scudi




NAPOLI - Due partite, due vittorie. Napoli liquida il Benfica al San Paolo con un netto 4-2 e si conferma al primo posto del suo raggruppamento. Sarri parte con Milik e Mertens, coppia d'oro dell'inizio di stagione azzurro. La scelta si rivela indovinata: i due lo ripagano con tre goal. Rui Vitoria punta sul solito 4-4-2 con Mitroglu di punta e lo sgusciante Carrillo a fianco. LA PARTITA - Il Napoli inizia bene, ma è il Benfica a sfiorare il goal. Reina smanaccia una palla orizzontale in area, la mischia a porta sguarnita salva gli azzurri. Sarri perde subito Albiol, che esce per infortunio. Al suo posto l'esordiente Maksimovic. I lusitani giocano, cercando la profondità attraverso il palleggio. Rui Vitoria punta su due esterni sguscianti come Pizzi e Semedo per far male. Ma è Hamsik a sbloccare il risultato. Colpo di cresta in anticipo su calcio d'angolo di Hysaj e palla in rete. Il vantaggio scioglie gli azzurri che, senza troppi patemi, gestiscono la partita fino alla fine del primo tempo. L'equilibrio si spezza definitivamente in apertura di ripresa. Il Napoli affonda un tris da ko in meno di dieci minuti. Prima c'è la punizione di Mertens: una pennellata dal limite che, al 51', fa esplodere il San Paolo. Non c'è neanche il tempo di esultare che l'ex portiere interista atterra Callejon in area. Calcio di rigore. Dal dischetto Milik la piazza nell'angolo. 3-0 al 54'. Il Benfica sbanda, e Mertens ne approfitta ancora. Il belga insacca a porta vuota su invito di Milik dopo una presa difettosa di Julio Cesar. E' il 58'. I portoghesi si sciolgono, sono come un pugile suonato che attende la conta. Ma il Napoli non ha la cattiveria di tenerli lontani dalla porta. C'è prima il goal di Guedes che - approfittando di una passaggio difettoso di Jorginho - salta Reina e mette in rete al 70'. Un quarto d'ora dopo è Salvio a superare Reina, mettendo in rete il definitivo 4-2. Sarri si imbufalisce: il black out dei suoi lo fa arrabbiare parecchio. Le due reti lusitane rovinano la goleada azzurra, ma i tre punti restano. LA CLASSIFICA - Il Napoli raggiunge quota sei punti. Alle sue spalle il Besiktas a quota 2 dopo il pareggio per 1-1 contro gli ucraini. Chiudono la graduatoria i portoghesi e la Dinamo Kiev. Nella prossima giornata gli azzurri saranno ospiti del Besiktas mentre il Benfica ospiterà la Dinamo.