Mercoledi 22 novembre 2017 19:29

Il Napoli mette la quinta! Battuto anche il Palermo, Higuain e Mertens fanno esultare il San Paolo




NAPOLI - Quinta vittoria consecutiva in campionato per il Napoli. Gli azzurri battono 2-0 un Palermo arrendevole, che fa arrabbiare Iachini. La squadra di Sarri parte forte e mette subito in chiaro le cose: ha voglia di attaccare. Hamsik fa venire il mal di pancia al Palermo con un paio di tiri nei primi minuti. L'attacco azzurro si muove, è dinamico. Higuain è in giornata e prende fin da subito le misure alla difesa avversaria. Il Palermo è contratto, gioca in cinquanta metri. Quelli della propria metà campo. Il centrocampo di Iachini è folto, ma resta troppo basso. Così Jorginho e compagnia hanno dieci metri di spazio per far viaggiare il pallone e cercare il varco giusto per imbeccare gli attaccanti. Al 20' Higuain sfiora il vantaggio. Si muove sul filo del fuorigioco e sfila un rasoterra che una deviazione provvidenziale instrada a lato del palo. La reazione del Palermo è molle. Il solo Vazquez è troppo poco per impensierire l'undici di Sarri. Gilardino, perso nelle maglie della difesa, non tocca praticamente mai il pallone. E il Napoli continua ad attaccare. Al 38' Insigne colpisce il palo. Jorginho lo serve nello spazio e l'ala di Frattamaggiore tenta un diagonale che timbra la base del legno. E' il preludio. Pochi secondi dopo Higuain si inventa una staffilata rasoterra dai 25 metri e fa secco Sorrentino. Il diagonale dell'argentino finisce la sua corsa nell'angolo alla destra del portiere. Vantaggio più che meritato. Il Palermo è all'angolo. Il Napoli imperversa fino alla fischio dell'arbitro che trae d'impaccio i rosanero, che si salvano da guai peggiori. Il secondo tempo ricomincia con il Palermo che cerca di metterci un altro piglio. Un colpo di testa di Gilardino alto sulla traversa è la prima conclusione a referto della partita degli ospiti. La reazione del Napoli è veemente, Hamsik si rende ancora una volta pericoloso. Nella prima parte della ripresa è Sorrentino il grande protagonista. Il portiere rosanero tiene i suoi in linea di galleggiamento con un paio di parate importanti. Al 60' è però il palo a salvare il Palermo sulla staffilata di Higuain, in vena di rasoterra. Sarri lancia Allan e Mertens per David Lopez e Insigne, che si arrabbia un po' per il cambio. Al 73' il belga fa venire il mal di testa a Rispoli: la sua serie di dribbling si conclude con una tiro che coglie ancora il legno. Terzo palo della partita del Napoli. Il Palermo cerca di far paura, alzando il baricentro, ma non arriva mai dalle parti di Reina. La sortita decisiva riesce invece a Mertens che in diagonale insacca la palla che mette il punto esclamativo alla partita. L'esultanza del belga è rabbiosa e nasconde forse un po' di disappunto per le tante panchine. La squadra di Iachini alza bandiera bianca. A Higuain e compagni non resta che portare a casa la vittoria. Il San Paolo fa festa. I tifosi, soddisfatti per la prova autoritaria della squadra azzurra, accompagnano gli azzurri al triplice fischio con cori e applausi. C'è unità di intenti e l'atmosfera a Fuorigrotta ha qualcosa di speciale. © Riproduzione riservata