Sabato 24 febbraio 2018 05:22

Juve-Napoli, arriva il rendez vous con Higuain. Contatti con alcuni ex compagni
Higuain ritrova il Napoli da avversario: Juve-Napoli, quest'anno, ha un significato in più. L'argentino ha sentito alcuni ex compagni di squadra in settimana.




Doveva succedere, accadrà all'undicesima giornata. Domani il Napoli ritrova (da avversario) Gonzalo Higuain. L'argentino sarà titolare nella Juventus che, tra le mura amiche, cercherà di allungare ulteriormente sugli azzurri. I bianconeri sono primi, a 24 punti, i partenopei terzi a quota 20. Non è una sfida decisiva, ma significa tanto. La Juventus, vincendo, si porterebbe a +7, il Napoli - con i tre punti - piomberebbe alle calcagna dei bianconeri. La partita, però, va oltre i significati di classifica. Juve-Napoli non è mai una sfida come tutte le altre. Quest'anno, in particolare, si arricchisce di un nuovo ingrediente: il tradimento (sportivo) di Gonzalo Higuain.

A Napoli la ferita è ancora aperta. I tifosi non hanno perdonato Higuain e, probabilmente, non lo faranno mai. Troppo dolorosa la scelta di abbandonare la maglia azzurra numero 9 per legarsi all'acerrima nemica. Domani, però, i supporter azzurri non saranno allo Stadium. Trasferta vietata, come spesso è accaduto negli ultimi anni. Higuain giocherà in casa e avrà tutto il pubblico per lui. Partirà titolare ed è intenzionato a far goal. Ieri, all'uscita dall'allenamento, ha risposto «speriamo» ad un tifoso che gli chiedeva una doppietta. Oramai pensa solo alla Juve, il Napoli è passato.

Resta però l'amicizia con alcuni ex compagni di squadra. Già dopo la partita contro l'Atalanta ci sarebbe stata una cena, secondo quanto riferito da Repubblica. Higuain avrebbe incontrato a Milano alcuni azzurri per concedersi una serata a base di risate e amarcord. Un secondo episodio, rivelato dalla Gazzetta dello Sport, risalirebbe a pochi giorni fa. Reina, Mertens, Callejon e compagni sono a cena insieme per festeggiare il successo con l'Empoli e chiamano via FaceTime Higuain. Il Pipita risponde, e partono gli sfottò. «State festeggiando? Bevete, bevete, così allo Stadium arrivate ubriachi», «Tu dacci sotto a tavola, così sabato arrivi appesantito...». Le risate, però, finiscono lì. Domani sera ci sarà poco da ridere.

© Riproduzione riservata