Giovedi 24 maggio 2018 08:27

Juve-Napoli, Borrelli: «Hamsik chieda sospensione in caso di cori razzisti»
Il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, ha chiesto al capitano del Napoli Hamsik di chiedere la sospensione della partita in caso di cori razzisti allo Juventus Stadium.


«Se domani sera, nel corso di Juventus Napoli, i soliti razzisti cominceranno a intonare cori contro i napoletani o per invocare l’eruzione del Vesuvio, il capitano degli azzurri, Marek Hamsik, chieda all’arbitro di sospendere la partita e non farla riprendere fino a quando i cori non saranno cessati». La proposta arriva dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, durante La radiazza, programma condotto su Radio Marte da Gianni Simioli, ha chiesto fermezza contro i cori beceri intonati dai tifosi juventini allo Stadium. Già ieri Borrelli aveva chiesto che la partita si giocasse a porte chiuse dopo le espressioni discriminatorie intonate dai sostenitori bianconeri nella gara contro la Sampdoria.

«E’ inaccettabile che si permetta di offendere continuamente i napoletani senza intervenire in alcun modo» hanno detto Borrelli e Simioli per i quali «serve un’azione forte anche da parte dei calciatori che devono dimostrare di amare davvero Napoli e di essere pronti a difenderla». «Già altre volte, alcuni calciatori hanno fermato la partita chiedendo che cessassero i cori razzisti e ci auguriamo che Hamsik, che si definisce ed è considerato un napoletano d’adozione, faccia la sua parte, accogliendo l’appello», hanno concluso Borrelli e Simioli per i quali «a quel punto l’arbitro non potrebbe far finta di niente e, di conseguenza, anche il giudice sportivo prenderà provvedimenti concreti».

© Riproduzione riservata