Domenica 20 agosto 2017 04:11

Napoli-Palermo 1-1, Sarri: «Rammarico solo per il risultato, abbiamo giocato come sempre»
Finisce 1-1 la partita tra Napoli e Palermo. Gli azzurri perdono l'occasione e restano al terzo posto, a meno 2 dalla Roma

29 gennaio 2017



Finisce 1-1 il match tra Napoli e Palermo al San Paolo. Al termine della gara, il tecnico azzurro, Maurizio Sarri, ha parlato ai microfoni di Premium Sport: «Sono partite che ogni tanto capitano, dal campo non ho avuto la sensazione che la squadra abbia fatto male, anzi. Abbiamo creato tantissimo e abbiamo sbagliato tanto sotto porta, ma può succedere. Potevamo essere più lucidi nei cinque minuti finali. Rimane una partita che lascia il rammarico per il risultato, ma non preoccupazione, perché la squadra si è espressa sugli stessi livelli di sempre. Si deve ancora adeguare alla presenza di Pavoletti, ma per 2 anni è stata abituata a non alzare mai le palle».

Articoli correlati

Il Napoli fallisce l'esame di maturità, col Palermo finisce 1-1

Napoli-Palermo 1-1, tabellino e pagelle

Napoli ancora alle spalle della Roma

In Napoli non è riuscito a raggiungere i giallorossi al secondo posto, è questione di maturità mancante? «A noi non interessa della Roma. Abbiamo il rammarico di non aver vinto questa partita, che è una gara da valutare. La si può anche chiamare come una partita stregata: tante occasioni create e non realizzate - continua Sarri -. Posavec ha fatto interventi straordinari, ha fatto anche un errore, ma nel computo finale ha fatto tanto».

Su Mertens e Milik

Il mister ha anche sottolineato il perché dei continui richiami a Dires Mertens: «Richiamavo Mertens perché non è abituato a giocare dietro il centrale, volevo stesse sempre lato palla a creare situazioni e lui spesso era dalla parte opposta». Quando rientrerà Milik? «L’importante è che torni in grandi condizioni. Lui mi ha espresso il desiderio di non venire in panchina perché vuole continuare a fare allenamenti più pesanti perché non si sente fisicamente prontissimo - prosegue il tecnico del Napoli -. Ma è anche normale, ha subito un intervento solo 3 mesi fa. Non ha una grandissima condizione e sta cercando di ritrovarla».

Pavoletti è la punta che mancava?

«Io mi aspetto che Leonardo ci risolva gare come quelle di questa sera, dove gli avversari portano otto uomini in area - dichiara Sarri -. Anche lui viene da un infortunio e non si può pretendere che sia in grandissime condizioni. Può esserci molto utile e questi minuti di gioco gli servono per ritrovare la forma. La squadra poi non ha un telecomando, deve cambiare abitudini, ma ci vuole tempo.  In questo momento è anche lui che non è nella condizione di poterci dare il 100%».

© Riproduzione riservata