Mercoledi 13 dicembre 2017 08:25

Sarri: «Ci manca qualcosa a centrocampo. Allan? Vive una situazione particolare»




CASTEL VOLTURNO (CE) - «Non so che modulo sceglierò in futuro, in questo momento devo puntare sul 4-3-1-2». Maurizio Sarri fruga ogni dubbio sul modulo nella conferenza stampa della vigilia del match contro la Sampdoria. «E' delittuoso lavorare su un assetto durante l'estate e poi cestinarlo dopo una sola partita. Ho provato il 4-3-3 a Dimaro, ma perdevamo spesso 20 metri di baricentro, concedendo campo agli avversari». La partita di domani arriva dopo la sconfitta contro il Sassuolo: «A Reggio Emilia abbiamo concesso qualcosa nel primo tempo. Non abbiamo mollato, ma è venuta a mancare un po' di brillantezza». La fase difensiva continua ad essere un problema del Napoli, ma il tecnico garantisce che ci sono dei miglioramenti: «Stiamo lavorando sulla difesa. La linea è diventata più ordinata, che non significa però più efficace. Siamo a buon punto su alcune letture, ma dobbiamo migliorare sulle letture che richiedono velocità di reazione. Domani rientra Ghoulam. Ha grandi margini di miglioramento sulla fase difensiva, ci vuole pazienza». Sull'attacco: «Gabbiadini può giocare a fianco di Higuain. Ha sofferto un po' la preparazione, ma comincia a dare segnali di crescita e sarà preso in considerazione. Mertens e Callejon hanno caratteristiche diverse, si deciderà di volta in volta». «Siamo competitivi in alcune zone di campo - ha proseguito Sarri -, in altre meno. A centrocampo, ad esempio, non siamo tantissimi. Aspetto l'evoluzione di Dezi, oppure potrei pescare nelle giovanili. Aspetto la chiusura del mercato per tirare le somme». Sulle scelta di tenere fuori Allan a Sassuolo: «Mi sembrava appannato fisicamente, ha fatto mezza preparazione a Udine e mezza con noi. Questo può averlo danneggiato e per questo l'ho tenuto fuori a Reggio Emilia. Vedremo per domani, ci sono segnali positivi. In questa fase va in campo chi sta meglio fisicamente. L'unica eccezione è Higuain, che ritengo fondamentale». L'allenatore ha specificato che l'argentino «non ha ancora i novanta minuti nelle gambe», facendo intendere che potrebbe essere sostituito anche contro la Sampdoria, a meno di cambi più urgenti. © Riproduzione riservata