Domenica 24 settembre 2017 01:44

Oggi scade la clausola di Higuain. L’entourage spinge, ma le offerte latitano




30 giugno. Ultimo giorno di validità per la clausola rescissoria da 94 milioni di euro di Gonzalo Higuain. Da domani il trasferimento dell'argentino dal Napoli potrà concretizzarsi tramite una libera trattativa. Le dichiarazioni del fratello dell'attaccante, Nicolas, vanno proprio in questo senso: convincere De Laurentiis ad accettare, in questa sessione di mercato, un'offerta che si aggiri intorno ai 70-75 milioni. Mancando il rinnovo, infatti, il valore del cartellino di Higuain precipiterebbe a partire dalla prossima estate, tenendo conto che si libererebbe a parametro zero nel 2018 (in realtà potrebbe liberarsi già dal prossimo anno grazie all'art. 17 ma esiste un gentleman agreement tra le big europee per non sfruttare tale possibilità quando si parla di grandi calciatori). LE PRETENDENTI - Sul bomber del Napoli ci sono almeno tre squadre. Il vero mercato degli attaccanti, in Europa, non è ancora iniziato e - in base ai movimenti - potrebbero aggiungersi altre pretendenti. Il club in pole è l'Atletico Madrid. Lì c'è Diego Simeone, un totem per gli argentini, e una maglia da titolare. Il problema, però, è di ordine economico. I 'Colchoneros' fatturano intorno ai 200 milioni: possono permettersi un investimento del genere per un calciatore di 29 anni? Chissà. I soldi non sono un problema, invece, per il Chelsea. Antonio Conte lo prenderebbe subito, ma a Stamford Bridge c'è da risolvere la questione relativa a Diego Costa, che potrebbe tornare proprio all'Atletico Madrid. Un altro possibile acquirente che non baderebbe a spese è il Bayern Monaco di Ancelotti ma, anche in quel caso, l'acquisto di Higuain è subordinato ad una operazione in uscita: la cessione di Lewandowski al Real Madrid. Altra possibile destinazione è il Psg, che ha sgravato lo stipendio di Ibrahomovic e vorrebbe una stella di prima grandezza al suo posto. Higuain, però, non è in cima alla lista. Il sogno si chiama Neymar. E il Liverpool? I bookmakers inglesi quotano gli inglesi favoriti nella corsa all'attaccante azzurro. Da Anfield, però, non sono ancora arrivate offerte. 65-70 milioni sono troppi per i 'Reds' che, al massimo, potrebbero arrivare a 50. E DE LAURENTIIS? - La posizione di Higuain è nota a De Laurentiis da almeno una decina di giorni. Le dichiarazioni alla stampa del fratello Nicolas non hanno sorpreso il presidente del Napoli. L'ordine, ora, è di tenere le bocche cucite. Da Castel Volturno non devono uscire spifferi sulla questione legata all'attaccante. De Laurentiis si è preso qualche giorno per riflettere. A sangue caldo, l'idea sarebbe di rifiutare ogni offerta e tenere il calciatore a tutti i costi. Il patron non vuole separarsi dal calciatore che ha riscritto la storia della Serie A con 36 reti in un solo anno. Il 'no' al rinnovo, però, è un problema grave. E perdere una barca di soldi quest'anno sarebbe una scelta finanziariamente improbabile. A supporto dell'animo del presidente, al momento, c'è la realtà dei fatti: nessuno si è fatto ancora vivo ufficialmente. Le voci ci sono, ma le offerte latitano. © Riproduzione riservata