Lunedi 20 novembre 2017 08:43

Napoli, tentativo per Bony del Manchester City. Ma lo stipendio è altissimo




Il Napoli sta cercando un attaccante e, con il passare delle ore, si restringe la cerchia dei nomi papabili. Archiviata la suggestione Cavani, fatti i conti con le difficoltà per arrivare a Kalinic e Pavoletti, il ds azzurro Giuntoli ha contattato il Manchester City per Wilfried Bony, attaccante ivoriano che non rientra nei piani di Guardiola. Arrivato a gennaio del 2015 dallo Swansea per 35 milioni di euro, non è riuscito ad imporsi all'Etihad Stadium. Eppure, con la maglia dei gallesi, aveva mostrato ottimi spunti. Anche quando, nell'inverno del 2014, sfidò il Napoli in Europa League. Ora è in lista di sbarco e il City sembra disposto a cederlo con la formula del prestito oneroso. Vuole 2 milioni e mezzo. Il problema, però, è rappresentato dallo stipendio dell'attaccante che, in Inghilterra, guadagna circa 4 milioni di euro. L'accordo potrebbe essere trovato esclusivamente con la formula del prestito secco. Il Manchester City non solo dovrebbe rinunciare ai 2 milioni e mezzo ma dovrebbe anche contribuire per una metà allo stipendio del calciatore. Il ds dei Citizens Beguiristain è piuttosto freddo rispetto a tale possibilità ma, nella giornata di domani, potrebbe convincersi ed accontentarsi di un risparmio di qualche milione di euro, inserendo magari un diritto di riscatto a favore del Napoli intorno ai 17-18 milioni. GABBIADINI-EVERTON, TUTTO FATTO - È praticamente chiuso l'accordo tra il Napoli e l'Everton per Manolo Gabbiadini. I Toffees hanno messo sul piatto i 25 milioni richiesti dal club azzurro, ingolosendo il calciatore con un quinquennale da 3,5 milioni a stagione. L'affare però resta congelato. Fino a quando il Napoli non troverà un sostituto, il giocatore resterà alla corte di Sarri. La carta risolutiva potrebbe essere proprio Bony.