Domenica 24 settembre 2017 21:14

Tolosa-Napoli, 30 anni dopo: il celebre rigore sbagliato da Maradona e la festa francese




Diego Maradona difficilmente falliva un calcio di rigore. Ma un suo errore dal dischetto è entrato nella storia, tanto da essere celebrato a distanza di 30 anni. Ricorre domani l'anniversario di Tolosa-Napoli, partita valida per il primo turno della Coppa Uefa 1986/87. I francesi si qualificarono nonostante la vittoria degli azzurri per 1-0 al San Paolo (goal di Giordano). Al ritorno, infatti, una rete di Stopyra (già in goal ai mondiali in Messico contro l'Italia) fece si che la partita si protraesse fino ai rigori, dove i padroni di casa si imposero per 5-3. L'errore decisivo fu di Maradona che colpì il palo. Il passaggio del turno scatenò la festa per le strade di Tolosa. Il risultato inaspettato entrò nella storia del club, tanto da essere ricordato in questi giorni con articoli di giornale e celebrazioni. Una sconfitta che, sotto sotto, fece bene anche al Napoli. Fu dopo l'eliminazione in Coppa Uefa che Maradona, Bruscolotti e il resto della squadra siglarono un patto che valse, sette mesi dopo, il primo scudetto.

I RICORDI DEI FRANCESI - Il sorteggio non fu accolto con particolare favore dal Tolosa. Erano passati solo 11 giorni dalla finale mondiale di Città del Messico, con Maradona sul tetto del mondo, quando l'urna della Uefa li accoppiò al Napoli. «Pensai 'non ora, non al primo turno'. Dovevamo affrontare Maradona - ricorda Benoit Tihy -, che ai mondiali era stato pauroso». Nessuno voleva marcarlo, ognuno trovava una giustificazione per stare lontano dall'asso argentino. L'argentino del Tolosa, Alberto Tarantini, che con Maradona aveva giocato in Nazionale, non fu certo d'aiuto, affermando che per fermarlo «serviva solo una mitragliatrice». Nonostante le paure, i francesi riuscirono ad avere la meglio nel doppio confronto. La loro corsa si arrestò al turno successivo, contro lo Spartak Mosca, ma bastò quella vittoria per consegnarli alla storia del club. Potenza di Maradona.