Sabato 23 settembre 2017 04:12

Johnny Depp e le sue mani bucate: «Due milioni al mese non mi bastano»

03 maggio 2017



È sicuramente una delle star più importanti di Hollywood. Basta pronunciarne solo il nome, Johnny Depp, e nella mente si forma una lista lunghissima di titoli campioni d'incassi che l'hanno visto protagonista, pubblicità, apparizioni e tanto altro ancora. Una vita ricca di successi che farebbero pensare ad un patrimonio inestimabile, ma non è così.

La notizia è giunta in queste ore da Joel e Robert Mandel, i due ex commercialisti dell'attore, i quali hanno dichiarato che il budget mensile di due milioni di dollari potrebbe non garantirgli una vecchiaia serena e agiata. Il consiglio dato in forma privata mesi fa, costò ai due il posto di lavoro e un'accusa di furto e truffa. La questione è quindi arrivata in tribunale dove la situazione economica di Johnny Depp è diventata di dominio pubblico.

Ebbene si, anche per Johnny Depp è arrivato il momento di fare economia. Nel linguaggio hollywoodiano questo intende dove rinunciare ad aerei privati, accontentarsi solo di alcune delle 14 case extra lusso sparse per il mondo, scegliere vini più economici e magari rinunciare al castello in Francia. Grossi sacrifici per la star che solo l'anno scorso alleggerì il suo portafoglio di 7 milioni di dollari per risarcire l'ex moglie Amber Heard a seguito del divorzio.

© Riproduzione riservata