Martedi 19 settembre 2017 17:28

Pari tra Carpi e Benevento, basta un pareggio per il derby col Napoli
Pareggio esterno del Benevento che esce indenne dal Cabassi di Carpi, ora agli uomini di Baroni basterà un pareggio per salire in Serie A

04 giugno 2017



MODENA - Il Benevento è a novanta minuti dalla Serie A. I sanniti reggono l'assalto del Carpi nella finale di andata dei Playoff di Serie B. Grazie al piazzamento nella stagione regolare basterà un pareggio nella gara di ritorno per conquistare la prima promozione nella massima serie della loro storia. In caso di promozione tornerebbe un derby della Campania in Serie A a trenta anni di distanza dall'ultimo Napoli-Avellino, risalente alla stagione 1987/88. Una sfida attesissima anche dai sostenitori azzurri che hanno invaso la fanpage del Benevento per dare il proprio appoggio.

La partita

Benevento al Cabassi senza Ciciretti, Ceravolo e Puscas. Baroni schiera Cissé al centro dell'attacco, con Falco e Melara a supporto. Castori conferma il 4-4-2 e si affida alla coppia Mbakogu-Lasagna. I giallorossi partono bene e, nel primo quarto d'ora, tengono in apprensione la difesa di casa. Le assenze in attacco, però, si fanno sentire. Nonostante la mole di gioco sviluppata, le occasioni latitano. Cissé non riesce mai a impegnare Belec sul serio. Il Carpi viene fuori alla distanza e col passare dei minuti prende il pallino del gioco. La pressione degli emiliani aumenta nel secondo tempo. La difesa del Benevento, però, tiene senza troppi affanni. Finisce a reti bianche. Appuntamento giovedì sera al Vigorito per la partita di ritorno.

© Riproduzione riservata