Martedi 19 settembre 2017 17:26

Torna la violenza ultras: scontri a Messina tra catanesi e cavesi, ferita ragazzina di 14 anni

09 aprile 2017



MESSINA - Torna la violenza ultras, teatro dell'ultima domenica di follia è Messina, dove si sono incrociati i sostenitori di Catania e Cavese. Le tue tifoserie - i primi a Vibo Valentia per il match con la Vibonese, gli altri a Gela - si sono scontrate agli imbarcaderi della città siciliana. A scatenare la reazione degli ultras etnei la provocazione dei tifosi campani, che avrebbero gridato "Forza Messina".

Minuti di follia

Ci sono quindi stati violenti tafferugli, con lanci di oggetti e bombe carta. Uno degli ordigni è scoppiato nei pressi di un pulmino occupato dai tifosi campani, ed ha provocato il ferimento di una ragazzina di 14 anni, tifosa della Cavese, trasportata al pronto soccorso cittadino. In seguito all'episodio, gli agenti di polizia hanno provveduto all’identificazione e perquisizione degli ultras catanesi, che, dopo essere stati trovati in possesso di mazze e altri oggetti contundenti, sono stati rispediti indietro.

© Riproduzione riservata