Domenica 22 ottobre 2017 19:06

Infiltrazioni camorristiche, sciolti quattro Comuni. Tra questi anche San Felice a Cancello

11 maggio 2017



ROMA - San Felice a Cancello, in provincia di Caserta, Laureana di Borrello, Bova Marina  e Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria: sono i quattro consigli comunali sciolti dal governo «per accertati condizionamenti dell’attività amministrativa da parte della criminalità organizzata». A riferirlo un comunicato di Palazzo Chigi, al termine della riunione-lampo di stamattina dell’esecutivo.

«La gestione degli enti, già sciolti per motivi amministrativi, viene pertanto affidata ad apposite commissioni, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (Teul)», fa sapere ancora Chigi.

Il Consiglio dei ministri stamattina si è riunito sotto la presidenza del ministro del Lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti e della sottosegretaria alla Presidenza, Maria Elena Boschi.

© Riproduzione riservata