Vergogna ultras a Lione: scontri allo stadio, tifosi invadono il campo per mettersi in salvo

13 aprile 2017



LIONE (Francia) - Vergogna ultras questa sera al Parc Olympique di Lione, dove era in programma la partita di andata dei quarti di finale di Europa League tra il Lione e il Besiktas. Protagonisti i tifosi della squadra turca, assiepati nell'anello superiore dell'impianto, dal quale hanno iniziato un fitto lancio di oggetti e fumogeni verso i tifosi di casa. Nel giro di poco tempo la situazione è degenerata e si sono verificati diversi contatti, una vera e propria caccia all'uomo che non ha risparmiato neanche le famiglie presenti, con donne e bambini terrorizzati nel mezzo degli scontri. In preda al terrore, centinaia di tifosi francesi hanno invaso il terreno di gioco per ripararsi dalle intemperanze dei supporters ospiti.

L'intervento della polizia

I violenti incidenti hanno impedito il regolare inizio della gara. Per riportare la situazione alla calma è stato necessario l'intervento delle forze dell'ordine, che hanno isolato i violenti e favorito il rientro sugli spalti dei tifosi che avevano invaso il campo. La partita tra Lione e Besiktas è iniziata con 45 minuti di ritardo rispetto alla tabella di marcia.

© Riproduzione riservata