Domenica 18 febbraio 2018 09:56

Panino indigesto per Wayne Shaw: il portiere “extralarge” licenziato dal Sutton

21 febbraio 2017



LONDRA (Inghilterra) - Si è presentato alle interviste in infradito, si è scolato una birra al bar nell'intervallo della partita di FA Cup con l'Arsenal, e si è divorato un panino in panchina: queste le "imprese" che nelle ultime ore hanno reso Wayne Shaw, 45enne portiere "extralarge" del Sutton United, un vero e proprio idolo del web. L'esilarante vicenda ha avuto però un risvolto imprevisto.

Spuntino indigesto

Nell'occhio del ciclone è finito proprio quel panino azzannato a favore di telecamera: quello che sembrava solo un siparietto potrebbe avere in realtà delle ragioni ben precise e assai meno goliardiche. Per quanto possa sembrare strano, la possibilità che Shaw - già balzato agli onori della ribalta nei giorni precedenti il match - avrebbe fatto uno "spuntino" nel corso della partita era un evento quotato dai bookmakers, precisamente 8 a 1. La cosa grave è che lo stesso Shaw ha dichiarato di essere a conoscenza della scommessa: «Mi avevano detto della quota e non avevo mangiato niente tutto il giorno. Perdevamo 2-0, tutti i cambi erano già stati fatti e così ho pensato di poter dare un po' di materiale su cui scherzare».

La Federazione Inglese pronta ad aprire un'inchiesta

C'è però ben poco su cui scherzare. Secondo il regolamento, infatti, un giocatore non può scommettere o indurre a scommettere su un comportamento o una condotta durante una partita. Per questo motivo, le cose per il portiere del Sutton si sono messe decisamente male: il club ha infatti chiesto al giocatore di lasciare la squadra. E non è tutto: secondo quanto riportato dal Guardian, Shaw rischia di finire addirittura sotto inchiesta.

© Riproduzione riservata