Lunedi 20 novembre 2017 12:50

Platinette si confessa: «Mio figlio oggi avrebbe 42 anni»

26 aprile 2017



Una confessione toccante quella che oggi ha rilasciato Mauro Coluzzi in arte Platinette ai microfoni di Tv8. Il tema dell'intervista è stato il suo rimpianto più grande: l'interruzione di gravidanza della sua compagna molti anni fa.

«Se fosse nato oggi avrebbe avuto 42 anni» così l'artista racconta il figlio che non ha mai avuto, parlandone pubblicamente per la prima volta. Aveva solo 17 anni, la maturità ancora da svolgere e una fidanzata che inaspettatamente resta incinta. «Eravamo due coppie e ogni tanto si usciva dal cosiddetto campo della normalità. Io e quest'altro ragazzo avevamo due fidanzate che però non sapevano che anche tra di noi c’era una storia. Non era la doppiezza, ma l'indecisione di non sapere cosa stavi diventando. Nell'incidente di percorso ci fu questa gravidanza e decidemmo di non affrontarla: avrebbe scombinato la nostra vita».

L'indecisione sessuale, un Paese in cui non era ancora regolamentata la legge per l'interruzione della gravidanza e l'età fin troppo giovane portarono Platinette a prendere una decisione, seppur ponderata, che a distanza di diversi decenni porta ancora con se un enorme rimpianto. «Si sarebbe ritrovato un padre che esce vestito come una battona di quinta categoria. Io ho un'esistenza molto faticosa: sono un borderline. Non avendo una particolare inclinazione alla socievolezza, essendo un animale molto individualista e non capace di comunicare, non vorrei diventare un modello per nessuno»

© Riproduzione riservata