Domenica 24 settembre 2017 17:40

Ottaviano, rapina al supermercato: svolta nelle indagini. Stub positivo tra gli inseguitori




OTTAVIANO (NA) - Svolta nelle indagini sulla rapina al supermercato Eté messa in atto dai due carbinieri Claudio Vitale, 41 anni, di Cercola e di Jacopo Nicchetto, 34 anni, di Chioggia, in provincia di Venezia, entrambi in forza al battaglione Veneto di stanza a Mestre e finita nel sangue per l'omicidio di Pasquale Prisco, 28 anni, figlio del titolare del market, raggiunto da alcuni colpi di pistola durante l'inseguimento dei due militari-carabinieri. Due degli inseguitori è risultato positivo alla prova dello stub. E' questa la novità emersa ieri rispetto agli accertamenti scientifici in corso per la rapina e l'omicidio. La polvere da sparo presente sugli abiti e sulle mani di due degli otto componenti del gruppo che dopo la rapina al supermercato si è lanciato all'inseguimento dei due rapinatori apre quindi spiragli nuovi nelle indagini, ma soprattutto va a confermare quello che sin da subito era sospettato degli investigatori, ossia che qualcun altro, oltre ai due carabinieri-rapinatori, era armato quando c'è stato lo scontro sulla Statale 268. D'altro canto sulla Statale del Vesuvio sono stati repertati solo i quindici bossoli provenienti dalla pistola di Nicchetto, pertanto il colpo che lo ha centrato da dietro, precisamente al gluteo, ha rappresentato sin da subito una sorta di mistero nel complesso quadro delle indagini, tant'è che non si esclude neanche che si sia ferito da solo. La presenza di una terza persona armata sulla scena cambierebbe significativamente la ricostruzione della vicenda in cui ha perso la vita Pasquale Prisco dal momento che lo stub potrebbe determinare l'emissione di una serie di avvisi di garanzia che darebbero agli indagati l'appiglio giusto per sostenere la tesi della legittima difesa. Nicchetto e Vitale dinanzi al gip hanno già spiegato di aver sparato perché accerchiati e picchiati da almeno dodici persone. Tuttavia se si scoprisse che qualcuno del gruppo che ha accerchiato i due carabinieri-rapinatori era armato, gli scenari assumerebbero contorni sensibilmente diversi. © Riproduzione riservata