Lunedi 25 settembre 2017 20:58

Contromano sulla tangenziale di Napoli, chiesti venti anni di carcere per il dj




NAPOLI - Venti anni di reclusione. Questa è la condanna chiesta dal pm Salvatore Prisco per Aniello Mormile, il dj che la notte del 25 luglio scorso guidò contromano sulla tangenziale di Napoli provocando l'incidente in cui morirono la sua fidanzata e l'imprenditore alla guida della Fiat Panda che si recava sul luogo di lavoro. Secondo il pm, con la sua condotta Mormile aveva accettato il rischio di poter uccidere. Il dj, unico imputato, è processato con rito abbreviato. Nel corso dell'udienza in aula è stato proiettato anche il video della polizia stradale che ricostruisce tutte le fasi di quella drammatica serata. © Riproduzione riservata