Martedi 19 settembre 2017 13:29

Narcotrafficante campano arrestato a Mijas, era ricercato dal 2012
Un narcotrafficante originario di Solopaca, in provincia di Benevento, è stato arrestato dalla polizia spagnola a Mijas, centro turistico a due passi da Malaga

01 giugno 2017



MALAGA - La polizia spagnola ha arrestato un narcotrafficante di 52 anni, originario di Solopaca, nel Beneventano. L'uomo è stato fermato nei pressi di Mijas, un piccolo comune a due passi da Malaga. Su di lui pendeva un mandato di arresto europeo per il reato di traffico di droga. Il mandato è stato emesso nel 2012 quando la Procura Antimafia di Napoli, con l'ausilio del Nucleo operativo di carabinieri, ha iniziato un'indagine su un'organizzazione, formata da cittadini italiani, spagnoli e marocchini, dedita traffico internazionale di cocaina e hashish.

L'organizzazione importava stupefacenti dall'Africa settentrionale, facendoli arrivare in Europa attraverso Ceuta, porto spagnolo posto ai confini con il Marocco. Da lì una persona era incaricata di contattare la parte italiana del gruppo criminale per procedere al trasporto nella Penisola. La droga veniva spesso occultata in autobus turistici e viaggiava sotto i sedili di turisti inconsapevoli oppure in camion adibiti al trasporto carni. La polizia è riuscita in più occasioni a intercettare i carichi, sequestrando  1.000 chilogrammi di hashish ad Anagni, 149 a Monterotondo e 60 a Montesarchio.

Il narcotrafficante è stato individuato, identificato e arrestato mentre era nei pressi della sua abitazione. L'operazione è stata eseguita in coordinamento tra il Gruppo fuggitivi internazionali della polizia nazionali e il Gruppo III Stupefacenti e Relazioni Internazionali della UDYCO Malaga. Il detenuto è ora a disposizione dell'autorità giudiziaria spagnola.

© Riproduzione riservata