Venerdi 22 settembre 2017 13:43

Picchia il titolare di un bar con una scusa, estorsore arrestato a Bagnoli




NAPOLI  - «Mi hai servito il caffè in ritardo», e giù botte. Un estorsore ha inventato questa scusa per aggredire il titolare di un bar di Bagnoli, reo di non avergli "pagato" la cifra richiesta. 500 euro era la somma richiesta da un 25enne, figlio di un pregiudicato della zona scomparso anni fa, che si è presentato al commerciante con i metodi tipici del racket. «Comando io nel quartiere», «A Natale mi fai un altro regalo» e il resto del repertorio che caratterizza chi pretende di ricevere denaro senza motivo da chi lavora onestamente. Il titolare del bar, complici le ristrettezze economiche, non aveva 500 euro ed ha deciso di "accontentare" il 25enne con soli 100 euro. Ciò ha scatenato la reazione del malvivente che, dopo qualche giorno, si è ripresentato e lo ha aggredito inventando la scusa. Sono scattate così le indagini concluse con l'arresto del giovane da parte degli gli agenti del commissariato Bagnoli. Le accuse, per lui, sono estorsione aggravata e lesioni personali. © Riproduzione riservata