Sabato 23 settembre 2017 18:32

Terra dei fuochi è ancora allarme, sversati rifiuti speciali in una discarica e poi bruciati: sei arresti

01 dicembre 2016



NAPOLI - Si è risolta nella giornata di oggi un'inchiesta, avviata dalla Procura di Napoli Nord, su un giro di traffico e di smaltimento illecito di rifiuti nel cuore della Terra dei Fuochi.

In particolare, si trattava di scarti di materiale provenienti da tre opifici. I rifiuti venivano trasportati in una discarica abusiva, nella quale si procedeva al loro smaltimento appiccando dei roghi o, in alcuni casi, rimestandoli con l'ausilio di pale meccaniche ai terreni limitrofi.

Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli Nord e condotte dagli uomini del nucleo investigativo della Forestale di Napoli, sono partite dal sito di smaltimento abusivo, dal quale si è poi riusciti a risalire alla provenienza dei rifiuti. Nella maggior parte dei casi, sono stati fatti risalire ad aziende fantasma, che fanno grosso uso di manodopera non regolarmente retribuita di extracomunitari.

Grazie a registrazioni video e a diversi pedinamenti, gli agenti della Forestale sono riusciti a isolare tre aziende tessili - operative a Casandrino -  attuando sei misure di custodia cautelare nei confronti dei soggetti responsabili del traffico di rifiuti.

© Riproduzione riservata