Venerdi 20 ottobre 2017 17:51

Aggredito in strada a Capodanno, prova a vendicarsi con il coltello: bloccato dalle forze dell’ordine




NAPOLI - Se non fosse stato per il provvidenziale intervento delle forze dell'ordine, staremmo probabilmente raccontando dell'ennesimo fatto di sangue in città. La tragedia più grande fortunatamente è stata scongiurata, ma resta alto l'allarme per la violenza giovanile che non accenna a placarsi. L'episodio in questione è accaduto due giorni fa, durante i festeggiamenti di Capodanno, ma è stato reso noto soltanto nella giornata di oggi. Erano circa le 3:30 del 1 gennaio quando alcuni agenti della Polizia Municipale hanno notato un ragazzo, un diciassettenne originario del Rione Sanità, aggirarsi con un coltello in via Caracciolo, all'altezza della Rotonda Diaz, dove era stata allestita una discoteca all'aperto. Il ragazzo, in compagnia di un coetaneo, brandiva minacciosamente la lama ma, alla vista degli agenti, ha provato ad allontanarsi verso viale Dohrn dove è stato però bloccato ed identificato. Gli uomini della Municipale hanno poi richiesto l'immediato intervento di un ambulanza, in quanto il minorenne presentava una vistosa ferita alla testa, provocatagli - come egli stesso ha raccontato - da un'aggressione avvenuta poco prima. Il suo intento, con tutta probabilità, era quello di vendicare il pestaggio subìto a suon di coltellate. Il giovane è stato riaffidato ai genitori e deferito al Tribunale dei Minori. © Riproduzione riservata