Neonata muore in sala parto, grave la madre: dramma a Massa di Somma




MASSA DI SOMMA (NA) - Incredibile quanto drammatica vicenda coinvolge una famiglia di Sant'Anastasia. Una donna di 32 anni, al nono mese di gravidanza, finisce in rianimazione per tre giorni, ufficialmente a causa di una emorragia, perdendo la piccola durante il travaglio. Sulla vicenda indaga la Procura di Nola, la quale ha aperto un'inchiesta dopo la denuncia sporta dal marito della donna, sconvolto per la morte della figlia e per le gravi condizioni in cui versa la sua consorte. La donna, a seguito delle complicazioni subentrate in sala parto, fu trasferita d'urgenza da una clinica di Massa di Somma presso il nosocomio Loreto Mare dove, al suo risveglio, le annunciarono la triste notizia. La donna, la quale fu portata presso la Clinica «Nostra Signora di Lourdes» nella notte tra sabato e domenica, accusando forti dolori al ventre. Dopo essere stata sottoposta ad un'operazione d'urgenza però, i medici comunicarono al marito che la bimba era nata morta e che alla moglie avevano asportato l'utero. In seguito, a causa del peggioramento delle sue condizioni, la donna fu trasferita al Loreto Mare, così come ha dichiarato il marito agli inquirenti, per essere sottoposta ad una nuova e delicata operazione. Dopo tre giorni di autentico calvario, la 32enne si è risvegliata senza poter abbracciare, purtroppo, la sua piccola. © Riproduzione riservata