Venerdi 24 novembre 2017 15:55

Ospedale di Nola, ricoverata donna di 350 chili: necessarie 12 persone per sollevarla

02 giugno 2017



NOLA - Ci sono voluti i vigili del fuoco e un'ambulanza speciale per trasportarla al Pronto soccorso dell'ospedale di Nola e, una volta raggiunto il nosocomio Santa Maria della Pietà, sono servite ben 12 persone per sollevarla. E' la triste storia di una donna di Somma Vesuviana, intrappolata in un corpo di 350 chili che ha trasformato la sua vita quotidiana in un vero e proprio calvario: ricoverata nell'ospedale di Nola per una grave insufficienza respiratoria, la 61enne è stata sottoposta ad una serie di esami clinici che hanno richiesto il coinvolgimento di diverse unità dell'equipe medica e infermieristica, a partire da una banale radiografia, condotta con l'impiego di sei persone e di un impianto portatile data l'impossibilità di spostare la paziente.

Il letto è stato inizialmente puntellato dai vigili del fuoco per sostenere la sua mole, in attesa che arrivasse quello per le pazienti bariatrici, costato 12mila euro. «Per il momento - spiega Pietro Di Cicco, il medico che ha preso in cura la donna fin dal suo arrivo al Pronto soccorso - servirà ad assicurare migliore comfort alla signora, ma poi costituirà un punto di riferimento non solo per il nostro territorio».

© Riproduzione riservata