Martedi 21 novembre 2017 07:11

Taxi a Napoli, aumentano le tariffe. Sconti solo per anziani e donne

02 giugno 2017



NAPOLI - L'aspettavano dal 2013 la modifica sulle tariffe predeterminate, è arrivata ieri con l'approvazione della Giunta del Comune di Napoli. I tassisti partenopei, in servizio presso le quattro cooperative attive sul territorio, d'ora in poi costeranno all'utente quanto tutti gli altri del resto d'Italia. Dunque nuove tariffe predeterminate per i poli museali della città, agevolazioni per le donne sole, per i cittadini di oltre 70 anni e per l'utenza diversamente abile.

Le modifiche alle tariffe ordinarie

Per la corsa a tassametro la partenza e la minima corsa restano invariate, la minima percorrenza è sempre 4,50 euro. L'adeguamento scatta per secondi e chilometri e se la corsa è nei giorni festivi o nelle ore notturne: inizio corsa festiva dalle ore 06:00 alle ore 22:00 da 6 a 6,50​ ​euro, stessa tariffa se la corsa è notturna feriale o festiva dalle ore 22:00 alle ore 06:00, scatto a tassametro di 0,05​ euro​ ogni 48​ metri, scatto ​​a tassametro  di 0,05 ​euro ​ogni 8 secondi di sosta.

Per le tariffe predeterminate, c'è stato uno snellimento delle destinazioni e si è puntato sulle mete turistiche più gettonate, come musei, Città della Scienza, Mostra d'Oltremare, Pietrarsa. Per esempio, dal museo delle locomotive al lungomare di Napoli si pagheranno 22 euro, mentre 18 euro dalla Mostra d'Oltremare di Fuorigrotta alla Stazione centrale. Invece, per raggiungere l'aeroporto la tariffa è 25 euro. Tagliati itinerari come Vomero-Capodichino, ritenuti costosi e poco frequenti. Inoltre, di concerto con la commissione consultiva, è stata approvata la riduzione del 10% sul costo del servizio taxi per l'utenza diversamente abile, per i cittadini over​ ​70 non accompagnati e per le corse con destinazione ​strutture ospedaliere pubbliche, nonché la gratuità dei supplementi relativi al trasporto di cani per non vedenti, carrozzine per disabili e carrozzine per bambini. E' stata, infine, introdotta la riduzione del 10% sul costo del servizio taxi per le donne sole nella fascia oraria notturna dalle ore 22:00 alle ore 06:00.

Il "taxi rosa" aveva già introdotto l'esclusione del pagamento della chiamata radiotaxi per le donne.

Articoli correlati

Arriva a Napoli il taxi rosa, per le donne che di notte vogliono spostarsi in sicurezza

«La delibera ha recepito l'esigenza di adeguare le tariffe all'incremento dei costi di gestione, ossia alla variazione del prezzo dei carburanti e dei premi delle polizze assicurative​»​.

Differenziato anche il giorno di riposo settimanale quando cade nei weekend. «Alcuni turni - spiega Ciro Langella, ex sindacalista della categoria e consigliere comunale - rinunceranno a restare a casa di sabato e di domenica, optando per il riposo nei giorni infrasettimanali. E questo per far sì che, proprio nei giorni in cui c'è più bisogno di auto per la maggiore incidenza della presenza dei turisti, queste non vengano ridotte come spesso è stato in passato, a causa dei turni di riposo».

© Riproduzione riservata