Giovedi 24 agosto 2017 08:48

Nuova sede della Polizia Municipale a Secondigliano in un immobile sequestrato alla camorra




NAPOLI - Era la roccaforte del clan Di Lauro, uno dei più potenti della zona nord di Napoli, sta per diventare la nuova sede della polizia municipale di Napoli a Secondigliano. L'immobile, sito in via Cupa dell'Arco, divenne celebre dopo il sequestro da parte dell'autorità giudiziria per gli sfarzosi arredi rinvenuti al suo interno. Solo il bagno era dotato di suppellettili per 200 mila euro. Da luogo dell'ostentazione della ricchezza costruita grazie al crimine a presidio di legalità, la nuova sede sarà inaugurata lunedì 5 ottobre. Alla cerimonia sarà presente il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l'Assessore Carmine Piscopo. L'immobile è stato trasferito al patrimonio è stato trasferito al patrimonio indisponibile del Comune con decreto dell'Agenzia Nazionale ed è costituito da una palazzina di tre piani oltre il piano attico, collegati attraverso una scala interna, edificata su un terreno di 120 mq. © Riproduzione riservata