Martedi 12 dicembre 2017 22:34

Sant’Antimo: aveva sparato contro il figlio e la moglie al culmine di una lite, ai domiciliari 61enne




SANT'ANTIMO (NA) - Aveva esploso un colpo di fucile da caccia ferendo il figlio 28enne e la moglie 59enne, oggi il gip di Napoli nord ha emesso un ordine di custodia cautelare ai domiciliari.

I fatti risalgono allo scorso 20 ottobre 2016, a Sant'Antimo, in provincia di Napoli, quando un 61enne, costretto su una sedia a rotelle, al culmine di una lite familiare con il figlio per questioni lavorative aveva esploso il colpo di fucile.

Sebbene l'invalidità dell'uomo, il giudice lo ha ritenuto responsabile di tentato omicidio aggravato e di lesioni gravissime.

© Riproduzione riservata