Mercoledi 21 febbraio 2018 08:06

Scommesse online, maxi truffa da 240mila euro: scoperto “cervellone” a Casoria

03 marzo 2017



CASORIA (NA) - Utilizzavano le loro competenze informatiche per truffare il Monopolio di Stato e dirottare i soldi degli scommettitori su siti internet ".com", riuscendo a intascare centinaia di migliaia di euro a settimana.

Questa la scoperta dei militari della Guardia di Finanza della compagnia di Afragola, i quali hanno trovato e sgominato un sofisticato laboratorio informatico dal quale i facinorosi riuscivano a mettere in atto la truffa, riuscendo a intascare soldi dagli scommettitori provenienti da tutto il territorio nazionale italiano.

In particolare, nel locale divenuto una vera e propria fabbrica di denaro, venivano modificate le schede elettroniche dei giochi virtuali online, dal poker alle corse per cavalli, le quali, pur risultando attive nel circuito del monopolio di Stato, non conteggiavano le puntate, permettendo ai gestori dei locali di intascare l'intero importo.

Stando alle indagini delle Fiamme Gialle, si sarebbe trattato di un giro che in un anno avrebbe potuto anche fruttare circa un milione di euro. E' infatti risultato che il laboratorio clandestino avrebbe fatturato, solo nel giro di un mese, 140mila euro.

© Riproduzione riservata