Martedi 21 novembre 2017 16:29

Napoli: sorpresa a prostituirsi in via Argine, 17enne affidata ai servizi sociali

03 aprile 2017



NAPOLI - E' stata sorpresa a prostituirsi dagli agenti dell'unità tutela emergenze sociali e minori della polizia municipale in via Argine, a Napoli, una 17enne nigeriana insieme ad una connazionale maggiorenne.

Gli agenti, da quanto appreso, hanno intercettato due autovetture parcheggiate in strada all’interno delle quali due uomini, napoletani, che si apprestavano a consumare un rapporto sessuale con le due nigeriane.

Una delle due ragazze pur avendo dichiarato di avere 22 anni è apparsa, chiaramente, più piccola. Pertanto dopo le procedure di rito per l’identificazione, attraverso i rilievi foto segnaletici, la giovane donna è stata sottoposta, presso l’ospedale pediatrico Santobono, ad un esame auxologico per scoprire l’esatta età. Da qui è emerso che la ragazza ha 17 anni e di conseguenza è stata affidata ai servizi sociali competenti che l'hanno condotta in una struttura di accoglienza.

Quanto al cliente della giovane è stato denunciato per prostituzione minorile, oltre che sanzionato, così come l'altro cliente della prostituta maggiorenne, per un importo di 10mila euro ciascuno per atti contrari alla pubblica decenza. Anche la donna è stata multata e segnalata alla magistratura per ingresso e soggiorno irregolare sul territorio nazionale.

Tale operazione, eseguito nell’ambito del contrasto alla prostituzione in strada, ha fatto seguito ad analoghi controlli effettuati nelle serate precedenti in occasione dei quali nella stessa area sono stati verbalizzati otto persone tra clienti e prostitute.

© Riproduzione riservata