Domenica 20 agosto 2017 21:19

Santa Maria Capua Vetere. Uccide la compagna a coltellate, poi si costituisce




CASERTA - Si è presentato alle 6,30 di questa mattina nella caserma dei carabinieri di Santa Maria Capua Vetere portando con sé il coltello, ancora insanguinato, con cui aveva ucciso la convivente. Un uomo di 55 anni ha confessato così l'omicidio della compagna, uccisa con 12 coltellate. Secondo quanto riferiscono i carabinieri l'uomo era in evidente stato di agitazione e ha riferito di aver accoltellato la donna al culmine di una lite. I militari si sono recati sul luogo indicato dall'omicida, la cava Tifatina nel comune di San Prisco, e hanno trovato il corpo della donna, una 57enne catanese, in posizione supina all'interno di un sacco a pelo. Sul luogo sono ora in corso rilievi e accertamenti da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Caserta e della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere. L'uomo è in stato di fermo. © Riproduzione riservata